CONDIVIDI

conor mcgregor assalta pullman

Conor McGregor assalta un pullman e finisce di nuovo sulla bocca di tutti non per le sue imprese sportive ma per le sue bravate. Basta conoscere un minimo McGregor, o aver letto qualcuna delle sue interviste per sapere che tipo è e quanto possa essere imprevedibile. Stavolta però ha deciso di andare ben oltre e di passare per folle: Conor McGregor ha assaltato un pullman dove c’erano alcuni suoi colleghi dopo aver fatto irruzione al Barclays Center di Brooklyn assieme ad una ventina di amici. All’interno del mezzo erano presenti alcuni suoi colleghi, che avevano parlato poco prima alla stampa in vista dell’evento UFC 223 che è in programma fra sabato 7 e domenica 8 aprile. Un atto assolutamente sconsiderato, senza alcun senso, che ha suscitato lo sdegno non solo dell’opinione pubblica ma anche della stessa UFC. “Si tratta dell’atto più grave che si sia mai verificato nella storia di questa compagnia”, dice il patron della UFC Dana White, che ora medita anche di sospendere a vita McGregor.

Conor McGregor assalta un pullman: ora rischia la carriera

Davvero senza senso, l‘assalto di Conor McGregor al pullman della UFC. Il lottatore irlandese è entrato nel Barclays Center di Brooklyn dopo aver avvistato il bus e ha iniziato a lanciarvi secchi della spazzatura e carrelli contro i vetri. Nell’episodio è rimasto ferito al volto il fighter di origini italiane Michael Chiesa, mentre Ray Borg, l’attuale detentore dell’UFC Lightweight Championship, è letteralmente scappato via dopo essere stato ferito. Un evento che cambia anche la card dell’evento previsto fra sabato e domenica: sia Chiesa che Borg, infatti, non potranno prendervi parte perché gravemente feriti. Dopo aver aggredito il pullman con i colleghi, McGregor è stato nel mirino della Polizia di New York per tutta la notte, poi a quanto risulta avrebbe deciso di costituirsi di sua spontanea volontà. Al momento non si sa molto, non è ancora stato diffuso un comunicato dalla polizia che spieghi le accuse per le quali sarà giudicato il fighter. Ma i guai non finiscono qui: probabilmente il 29enne irlandese andrà a processo e potrebbe anche aver chiuso qui la sua carriera in UFC, come detto dai vertici in un’intervista.

Ecco il video dell’assalto di Conor McGregor al pullman UFC:

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori