CONDIVIDI

 

Problemi di asfalto anche al Circuit Of The Americas. La pista è costellata di dossi rendendo la vita difficile a tutti i piloti. Dopo i problemi riscontrati a Sepang e Losail, per il pessimo drenaggio dell’acqua piovana, anche il tracciato texano sembra necessitare di manutenzione. E altre brutte sorprese potrebbero emergere nelle prossime tappe del Motomondiale.

Nel venerdì di prove libere del Gran Premio di Austin i piloti si sono ritrovati a fare i conti con un asfalto “bucherellato”. La Yamaha sembra la moto che riesce meglio ad assorbire i colpi, ma la sicurezza è alquanto precaria. “Mi sembra di correre su una pista di motocross – ha dichiarato Valentino Rossi -. Ho avuto vita dura con i dossi, probabilmente molto peggio di Viñales. La cosa peggiore è che non si può seguire la linea ideale, bisogna variarla per farsi influenzare un po’ meno. Certamente ne parleremo in commissione di sicurezza”.

Sarà una gara molto difficile, su un circuito difficile già per sua natura. “Stiamo parlando di una pista che già è complicata per il numero di curve – ha ricordato Valentino Rossi -. Credo che domenica sarà molto dura fisicamente, perché molti dossi rendono il lavoro molto difficile”. Gli fa eco un altro veterano della MotoGP, Dani Pedrosa. “La pista quest’anno è incredibilmente irregolare. Ci sono alcuni punti in cui i dossi sono enormi nelle aree di frenata. Sembra una pista di motocross”.