CONDIVIDI
Valentino Rossi (©Getty Images)

Il circuito di Spielberg non è tra i favoriti del team Yamaha, ma è pur vero che in questa stagione incerta ogni pronostico è fuori luogo. Valentino Rossi arriva al Red Bull Ring con le buone sensazioni post Assen, grazie ad un nuovo telaio che ha migliorato il suo feeling con la M1. Ma piccole migliorie potrebbero tradursi in decimi preziosi dopo il test di Brno.

Il Red Bull Ring non si addice alla nuova carena aerodinamica, visto che la velocità di punta sarà fondamentale sui lunghi rettilinei austriaci. Lunedì scorso Vale e Maverick hanno provato anche delle inedite forcelle anteriori Öhlins in carbonio e altri aggiornamenti. Ci sono stati alcuni punti positivi altri negativi, ma nel complesso il feedback dei piloti è stato molto positivo.

“Dobbiamo vedere se la omologheremo, però si potrebbero usare anche in Austria”, ha detto Valentino Rossi all’indomani del test circa la carenatura. “E’ simile a quella della KTM, ma la nostra è molto più bella. A me piace perché sembra un po’ la moto di Goldrake”. Aiuta ad impennare meno, ma la velocità di punta potrebbe risentirne.

“Abbiamo speso un sacco di ore di lavoro in Repubblica Ceca e il test ha messo tutta la squadra di umore positivo”, ha assicurato Massimo Meregalli. “Siamo pronti per l’azione al Red Bull Ring. L’anno scorso la gara allo Spielberg è stata davvero una bella manifestazione, quindi la squadra è impaziente di questa edizione. Anche se il lay-out del tracciato pone l’accento sulla velocità massima e l’accelerazione, che non sono i nostri principali punti di forza, abbiamo fatto buoni progressi nel corso degli ultimi giorni. Non vediamo l’ora di iniziare a lavorare sin dal venerdì”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori