CONDIVIDI

Valentino Rossi in sella alla Ducati

ROSSI E LA DUCATI

Valentino Rossi è il mito, la leggenda, la storia del motociclismo italiano e internazionale. Solo un altro grande fuoriclasse nostrano, Giacomo Agostini, con 15 titoli mondiali vinti, è l’unico che ancora riesce a tenere testa a Rossifumi. Il campione di Tavullia è a quota nove mondiali vinti; 241 Gran Premi disputati con 105 primi posti; 174 podi, 59 pole position e 85 giri veloci. E’ l’unico pilota nella storia di tale categoria motociclistica ad aver vinto il campionato in 4 classi differenti: 125 (1), 250 (1), 500 (1) e MotoGP (6). Impressionante. 15 anni di splendida e incredibile carriera in sella all’Aprilia, Honda, Yamaha e ora Ducati.

E’ proprio alla Ducati che Valentino quest’anno cercherà di tornare il re della Motogp. Rossi ci ha abituati ai miracoli: quando prese in mano la Yamaha era una moto che stentava a raggiungere le prime dieci posizioni alla fine di ogni Gran Premio. In poco la trasformò in una imbattibile “macchina da guerra”.

Quest’anno è partita una nuova avventura. Le motivazioni sono alle stelle: un pilota italiano su una moto italiana. C’è da dire però che la Ducati sembra ancora molto indietro rispetto alle Honda e alle Yamaha; Rossi a causa dei problemi alla spalla (sia che lo condizionino effettivamente o psicologicamente) non è al 100%; il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo sembra sempre più deciso e convinto a ribadire la trionfale cavalcata fatta lo scorso anno.

Infine, ed è forse la cosa più importante da sottolineare, il dato da monitorare riguarda le motivazioni che un campione pluridecorato come Valentino possa trovare. Ancora giovane, ma dopo mille battaglie e tre lustri passati in sella ad una moto, il nostro saprà ancora trovare la forza mentale per rimettersi in gioco e combattere spalla a spalla, centimetro contro centimetro, contro i nuovi giovani fuoriclasse (come Lorenzo) che hanno una voglia matta di spodestarlo definitivamente?

Già domenica prossima, 20 marzo, in Qatar, con l’inizio del MotoGp, cominceremo a capire che aria tira. E speriamo che per noi italiani e tifosi di Rossi soffi un vento buono…

Redazione Online

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori