CONDIVIDI
Valentino Rossi MotoGP Sepang
Valentino Rossi (©Getty Images)

MotoGP 2019, Valentino Rossi contento del primo giorno di test a Sepang.

E’ andata in archivio la prima giornata di test MotoGP 2019 a Sepang. Una sessione molto attesa, dato che c’era curiosità di vedere i valori in pista dopo la pausa invernale. Tra i temi di interesse vi era sicuramente la Yamaha, deludente nel 2018 e vogliosa di riscatto.

Maverick Vinales ha chiuso terzo questo Day-1 con il terzo tempo, a poco più di 3 decimi dal leader Marc Marquez. Sesta posizione invece per Valentino Rossi a 433 millesimi dal campione del mondo in carica. Entrambi molto curiosi di guidare la nuova M1, cambiata rispetto ai test di Valencia e Jerez. Allora ci furono poche novità, mentre oggi i piloti hanno potuto saggiare in maniera più netta gli interventi fatti dalla casa di Iwata sulla moto.

MotoGP, Sepang Test: Valentino Rossi contento della Yamaha

Valentino Rossi al termine della prima giornata di test MotoGP 2019 a Sepang si è detto soddisfatto della nuova Yamaha M1. Ha potuto constatare dei miglioramenti importanti sul nuovo prototipo portato in Malesia. Progressi incoraggianti in ottica futura, anche se c’è ancora molto lavoro da fare prima di potersi illudere di giocarsi vittorie e titolo.

Il nove volte campione del mondo, ripreso da Speedweek, si è così espresso su questo primo giorno di test: «Abbiamo fatto progressi nel freno motore, che è un aspetto sul quale ha fatto sempre un sacco di pressione al Maverick. E aveva ragione, perché ora abbiamo una soluzione migliore se confrontiamo la moto con il test di Jerez alla fine di novembre. Abbiamo fatto progressi sul motore, sull’elettronica e sul telaio. Siamo migliorati anche nelle prestazioni con pneumatici usati. E se si confrontano i tempi sul giro a distanze maggiori con la concorrenza, non siamo messi male. Abbiamo iniziato bene, ma abbiamo bisogno di ulteriori miglioramenti».

C’è fiducia all’interno del box Monster Energy Yamaha. E Rossi ammette che Maverick Vinales non aveva torto nell’insistere sulla necessità di disporre di un miglior freno motore. In generale servivano progressi in più aree della M1 e sembra che la casa di Iwata abbia lavorato nella direzione corretta. Valentino ha confermato le proprie buone impressioni e spera di poter migliorare costantemente domani e nell’ultimo giorno di test MotoGP a Sepang: «Sono felice dei progressi. Gli ingegneri, Maverick ed io siamo d’accordo sui punti deboli della moto. La strada per eliminare i punti deboli è lunga, però siamo tutti concentrati per cambiare le cose».

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori