CONDIVIDI

Valentino Rossi su Ducati

MOTOGP 2011 VALENTINO ROSSI

– Ieri sera Valentino Rossi, nelle prove ufficiali del Gran Premio del Qatar a Losail, sembrava la copia sbiadita del nove volte Campione del Mondo che ha fatto la storia delle due ruote. In ogni suo passaggio da una moto all’altra (si ricordi l’inizio trionfale con una Yamaha che pochi mesi prima era da rottamare) il Dottore aveva sempre suscitato ammirazione ed ottenuto prestazioni eccellenti. Ed era riuscito a trasformare moto di seconda fila in autentici bolidi. Questa volta con la Ducati non sembra esserci riuscito. Rossi domani partirà in nona posizione nella griglia di partenza del primo appuntamento della MotoGp. In progresso rispetto alla giornata precedente, ma sofferente alla spalla e comunque in ritardo. Anche Barbera sulla stessa moto di Valentino (una Ducati) e finito in sesta posizione, davanti a Rossifumi.

“Per posizione e distacco dai primi non siamo tanto contenti – ha detto il pilota della Ducati -, ma abbiamo migliorato, fatto modifiche importanti anche per il futuro: è importante che quando ho spinto con le morbide sono andato bene, ma poi la spalla non aveva più forza”. Non vorremmo che gli acciacchi, l’età e la mancanza di “fame” abbiano un pò imbolsito il fuoriclasse italiano.

A parole il campione di Tavullia però rimane sempre combattivo, anche se mette un pò le mani davanti: “Tolte le due Honda di Stoner e Pedrosa, finché la spalla regge penso di poter stare con i primi, ma bisognerà vedere nella seconda parte quanto resiste, perché con la gomma morbida l’arto mi faceva male e perdevo 5-6 decimi a giro”. Poi c’è il “caso” della Ducati di Barbera più rapida di mezzo secondo e al 6° posto. “È lì – chiude Vale – perché si attacca dietro a quegli altri e i tempi li fa, ma da solo è piu lento: io spero di arrivargli davanti. Considero Simoncelli e Dovizioso al mio livello, spero di avere abbastanza forza nella spalla fino alla fine”.

Redazione Online

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori