CONDIVIDI

Ylenia Carrisi, parla la sorella Cristel: “Vi dico dove vedo ora mia sorella”

Sono passati quasi venticinque anni da quando Ylenia Carrisi, la figlia di Romina Power e Al Bano Carrisi, è tragicamente scomparsa e rimane uno dei misteri più insuperabili dell’ultimo secolo. Difatti nonostante nei primi anni del 2000 il cantante Al Bano ha deciso di dichiarare la morte di sua figlia per chiudere definitivamente questo capitolo della sua vita e rassegnarsi, Romina non è mai stata dello stesso avviso. Motivo per cui i due sono stati uno contro l’altro per tanti anni: da una parte Al Bano che non voleva più saperne niente, e dall’altra Romina che non ha mai smesso di nutrire speranza e pensare che un giorno la sua bambina tornerà a casa.

Per la prima volta un po’ di tempo fa Cristel, la sorella di Ylenia, rilasciò un’intervista rompendo il silenzio e parlando di quanto questa cosa abbia cambiato tutto quanto, a partire dal fatto che i loro genitori si sono separati e che le loro vite non sono mai state più le stesse. Ripensando al periodo della scomparsa di sua sorella, Cristel ha dichiarato:

“Infilavo il dolore in un cassetto e pensavo che il tempo sarebbe stato il modo migliore per curare le ferite, così guardavo avanti senza piangere, che per me era un modo per autocommiserarmi. Ma ho capito che mi sbagliavo. Seguendo il consiglio di mia sorella Romina JR, sono andata da una psicologa e ho pianto per un’ora di fila. In seguito al concerto di Mosca in cui mia madre e mio padre si sono riuniti dopo tanti anni, il cassetto blindato dei miei sentimenti è stato scardinato. Vederli vicini mi ha riportato ad un periodo meraviglioso della mia vita che non c’è più. La scomparsa di mia sorella è la cosa che lo elaborato meglio: solo verso i 15 anni ho cominciato a interrogarmi, quello che diceva il mondo serviva solo a martoriarmi. L’unica certezza era che non stava più con noi. Non credo nella religione, ma credo negli angeli e vedo mia sorella come una di loro. Era incredibilmente creativa, scriveva racconti in inglese e me li recitava facendo voci diverse a seconda dei personaggi. Per sentirla vicina mettevo il suo profumo, indossavo i suoi abiti. Della sua scomparsa ricordo il silenzio in casa e i singhiozzi di mamma, la tv sempre accesa sul telegiornale” 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori