CONDIVIDI

Il tanto discusso presidente autoproclamato del Venezuela Juan Guaidò ha richiesto un incontro con i vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

L’incontro, secondo le richieste, dovrebbe avvenire a Roma e sarà “finalizzato ad uno scambio di opinioni sulla decisiva transizione che stiamo vivendo in Venezuela“.

Guadò ha inoltre dimostrato riconoscenza a Salvini per la “vicinanza dimostrata al nostro amato Venezuela“. “Il complesso periodo storico che il Venezuela sta attraversando – continua la lettera – pone ciascuno di noi dinanzi a grandi speranze che leggiamo negli occhi dei nostri concittadini. Ciò comporta grandi responsabilità sia al cospetto della nostra Patria, sia nei confronti della Comunità Internazionale tutta“.

Credo sia importante e utile inviare in Italia una delegazione ufficiale, guidata dal presidente della Commissione Esteri dell’Assemblea Nazionale Francisco Sucre e dal nostro Rappresentante europeo per gli Aiuti Umanitari Rodrigo Diamanti, con la finalità di illustrarle Il piano di azione per il ripristino della democrazia in Venezuela mediante l’indizione di elezioni libere e trasparenti e risolvere l’attuale crisi umanitaria che sta colpendo tutti i venezuelani e più di 100 mila italiani che vivono in Venezuela“.

In particolare – conclude Guaidò – vorremmo poterLe rappresentare la necessità che in Venezuela si possa giungere in tempi rapidi, e grazie al sostegno della Comunità internazionale, a libere elezioni democratiche“.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori