Danilo Toninelli, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Autostrada del Brennero, Toninelli: “La vogliamo al 100% pubblica”

Un leit motif che già avevamo sentito abbondantemente quello del ritorno delle autostrade in gestione totalmente pubblica.

È successo pochi mesi fa a seguito del crollo del ponte Morandi, quando l’Esecutivo ha puntato il dito contro Autostrade per l’Italia per la carente manutenzione sulla propria rete ed è tornato a farlo ora a seguito dei forti disagi vissuti sulla A22 del Brennero in concomitanza delle nevicate dei giorni scorsi.

Auto e Tir sono rimasti bloccati ore nella neve a causa di numerosi mezzi non adeguatamente attrezzati per affrontare queste condizioni atmosferiche” si difende Carlo Costa, direttore tecnico della A22. “I Tir, soprattutto, senza pneumatici invernali e senza catene sono scivolati e hanno bloccato la circolazione, creando difficoltà anche al passaggio dei mezzi di soccorso” conclude.

Danilo Toninelli, ministro delle Instrastrutture e dei Trasporti, torna ancora sull’argomento, chiedendo formalmente chiarimenti alla Autostrada del Brennero S.p.A, società a controllo già pubblico.

Le quote sono ripartite tra diversi enti locali e alcuni privati. In altre parole, la A22 è all’84,74% pubblica e al 14,15% in mano privata, fonte il sito ufficiale. Ecco nel dettaglio le partecipazioni dei singoli soci:

1 Regione Autonoma Trentino Alto Adige 32,28
2 Provincia Autonoma di Bolzano 7,62
3 Provincia Autonoma di Trento 7,69
4 Cassa del Trentino S.p.A. 0,53
5 Provincia di Verona 5,51
6 Provincia di Mantova 3,18
7 Provincia di Modena 4,24
8 Provincia di Reggio Emilia 2,17
9 Azienda consorziale trasporti di Reggio Emilia 0,32
10 Comune di Bolzano 4,22
11 Comune di Trento 4,23
12 Comune di Verona 5,50
13 Comune di Mantova 2,11
14 Camera di Commercio di Bolzano 0,84
15 Camera di Commercio di Trento 0,33
16 Camera di Commercio di Verona 1,69
17 Camera di Commercio di Mantova 2,49
TOT. PARTECIPAZIONE ENTI PUBBLICI 84,7487
18 Serenissima Partecipazioni SpA 4,23
19 Società Italiana per Condotte d’Acqua S.p.A. – Roma 0,1
20 Banco Popolare Società Cooperativa 1,99
21 Infrastrutture CIS S.r.l. 7,82
TOT. PARTECIPAZIONE ALTRI SOCI 14,1575
22 Autostrada del Brennero SpA (azioni proprie) 1,09

Molti mezzi di informazione hanno ripreso le dichiarazioni di Toninelli attribuendogli una gaffe, essendo già una società a forte maggioranza pubblica. Ma il Ministro torna a chiarire, andando ancora più a fondo: “La mia nota di oggi era chiara, si parlava di rinnovo a una concessionaria ‘totalmente pubblica’, ripeto totalmente, come non lo è Autobrennero Spa. E questo è già un risultato non scontato, viste le regole Ue”.

Per tutte le news sul mondo auto LEGGI QUI

La questione si fa ancora più scottante dato che la concessione è scaduta da anni e bisogna riassegnarla: “Chi si è ingrassato con la grande mangiatoia delle autostrade cercherà in tutti i modi di fermarmi, ma vado dritto per la mia strada e rimetterò a posto le cose, con infrastrutture meno care e più sicure”, conclude.

Al di là dei proclami da campagna elettorale, al di là della preferenze sulle gestioni pubbliche, private o miste, appare chiaro come ci sia bisogno di un intervento celere e mirato sulle vie di comunicazioni italiane e sui controlli, e al momento siamo ancora indietro.

Daniele Mancin

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore