Circuito de Jerez The track superbike sbk
(foto CircuitodeJerez.com)

Superbike 2019, test Jerez: programma, tempi e classifica.

I piloti del campionato mondiale Superbike tornano in pista nel 2019. Il primo appuntamento è a Jerez de la Frontera, dove si svolge il test inaugurale della nuova stagione.

Presso il circuito intitolato ad Angel Nieto era andato in scena anche l’ultimo test del 2018. Due giorni che avevano visto Jonathan Rea dominare. E certamente anche in queste altre due giornate (23-24 gennaio) lui sarà il favorito. Il quattro volte campione del mondo SBK ha confermato che lui e la nuova versione della ZX-10RR rappresentano ancora il pacchetto migliore.

-> Se vuoi restare aggiornato su tutte le ultime notizie della Superbike CLICCA QUI

Superbike 2019: primo test a Jerez de la Frontera

Tanti temi di interesse in questo test Superbike a Jerez. Oltre a Rea, il team ufficiale Kawasaki seguirà i progressi di Leon Haslam. Il campione del British Superbike Championship 2018 affianca Johnny come nuovo compagno e ha voglia dimostrare di essere all’altezza. Viaggia verso i 36 anni e vuole giocarsi al meglio la chance concessagli dalla casa di Akashi. Occhi puntati anche sul giovane talento Toprak Razgatlioglu, che corre nella squadra privata Puccetti.

Ducati in questi anni ha rappresentato la seconda forza del campionato mondiale Superbike ed è stufa di questo ruolo. Per dare l’assalto al titolo ha decido di dare una svolta, abbandonando il bicilindrico per passare ad un innovativo motore quattro cilindri ispirato alla MotoGP. La nuova Panigale V4 R sarà guidata nel team Aruba dal confermato Chaz Davies e dall’esordiente in SBK Alvaro Bautista, entrambi molto motivati. Questa Ducati sarà affidata anche a Michael Rinaldi (team Barni) e Eugene Laverty (team Go Eleven) delle squadre private.

Terza forza del campionato WorldSBK è stata invece Yamaha, desiderosa di fare un salto di qualità per giocarsi costantemente podi e vittorie. Michael van der Mark e Alex Lowes hanno riportato la casa di Iwata a successo nel 2018, conquistando tre manche. Per quest’anno c’è voglia di fare di più. Ad aiutare lo sviluppo della R1 anche il team privato GRT con l’esperto Marco Melandri e il debuttante Sandro Cortese. Una struttura italiana che esordisce in Superbike e che collaborerà con la squadra Pata.

Tanta curiosità di vedere a che punto sono Honda e BMW. Le due case hanno deciso di tornarsi a impegnare in SBK e hanno voglia di fare buoni risultati, dopo stagioni deludenti. HRC ha scelto di affidarsi alla collaborazione di Moriwaki e Althea per rilanciarsi. Oltre al confermato Leon Camier, anche Ryuichi Kiyonari e il giovane Alessandro Delbianco guideranno la CBR 1000 RR Fireblade SP2. Anche a Monaco hanno grandi ambizioni e hanno deciso di affiancare a Markus Reiterberger un pilota esperto come Tom Sykes, già decisivo per lo sviluppo della Kawasaki e campione del mondo 2013.

Superbike 2019, Jerez Test: tempi e classifica finale

 

 

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore