CONDIVIDI

In futuro anche la Polizia Locale potrebbe avere la possibilità di accedere alle banche dati dei veicoli e dei conducenti, affiancando così l’attività di controllo già ora svolta dalla Polizia stradale. La notizia, riportata sul portale poliziamunicipale.it, è già stata accolta con favore dagli addetti ai lavori.

Tutto nasce dal decreto legge n. 90 del 24/6/ 2014, contente “misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari” e convertito dalla legge 114 dell’11 agosto scorso. Quest’ultima stabilisce che “le pubbliche amministrazioni comunicano tra loro attraverso la messa a disposizione a titolo gratuito degli accessi alle proprie basi di dati alle altre amministrazioni mediante la cooperazione applicativa. L’Agenzia per l’Italia digitale, sentiti il Garante per la protezione dei dati personali e le amministrazioni interessate alla comunicazione telematica, definisce entro 90 giorni gli standard di comunicazione e le regole tecniche a cui le pubbliche amministrazioni devono conformarsi”.

E’ il caso di ricordare che già nell’estate 2013 molti comandi hanno provato a richiedere l’accesso gratuito alla Motorizzazione per individuare, a costo zero, auto e guidatori, ma il progetto non andò a buon fine. La speranza è che questa sia la volta buona…

Redazione

(foto Twitter)
(foto Twitter)

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori