CONDIVIDI
manchester united juventus rubentus
Manchester United-Juventus, i bianconeri vengono chiamati ‘Rubentus’ sul sito ufficiale degli inglesi

Il match Manchester United-Juventus di questa sera si scalda per le forti provocazioni comparse sul sito web dei Red Devils, dove si parla di ‘Rubentus’.

Stasera si gioca Manchester United-Juventus per la terza giornata della fase a gironi di Champions League. La partita è considerata una sorta di grande classica del calcio europeo, soprattutto in virtù di alcune sfide che c’erano state negli anni ’90. E proprio la società inglese scalda il match lanciando una provocazione che arriva ai limiti dell’offesa. In un articolo pubblicato sul sito web ufficiale del Manchester United si legge infatti di come la Juventus “venga chiamata ‘Rubentus‘ dai suoi detrattori. Un termine coniato dai tifosi di squadre rivali come Inter, Napoli e Fiorentina e che sta a significare in pratica che i nostri avversari di oggi basino le proprie vittorie sul furto. Cosa sulla quale si basa fortemente la reputazione dei bianconeri. La Juve è amata ed odiata in egual misura, come del resto noi del Manchester United e tutte le altre grandi squadre del mondo. Ma noi siamo rispettati da tutti i nostri avversari per storia e per tradizione, la Juventus no”.

Manchester United-Juventus, “perché li chiamano Rubentus”

E poi il pezzo continua: “La parola ‘Rubentus’ ha trovato una certa popolarità nel calcio italiano dopo i brutti fatti di Calciopoli, risalenti al 2006”. Le provocazioni che precedono Manchester United-Juventus di quest’oggi non si fermano qui e vanno anzi più in là nel tempo. Non mancano i soliti riferimenti al gioco “catenacciaro, difensivista ed anche violento degli italiani. Come non ricordare la marcatura di Claudio Gentile su Maradona ai Mondiali di Spagna 82? Il fuoriclasse argentino venne picchiato per tutta la partita. Infine ecco le parole di Gary Neville, bandiera dei Red Devils per quasi due decenni. “Quando c’era Manchester United-Juventus a fine anni ’90 i nostri ragazzi erano intimoriti nel trovarsi nel tunnel degli spogliatoi coi bianconeri di allora”.

LEGGI ANCHE –> Maurizio Arrivabene parla di un suo possibile futuro alla Juventus

Segui le nostre notizie anche su Google news.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori