CONDIVIDI

Finalmente Whatsapp, Instagram e Facebook iniziano a integrarsi al meglio. Zuckerberg consentirà infatti ai propri utenti di utilizzare la celebre chat di messaggistica per visualizzare filmati provenienti dalle altre due piattaforme, senza costringere l’utente a passare da una all’altra.

Nel mondo degli smartphone non sempre accettare un aggiornamento è qualcosa di positivo. Molto spesso infatti ci si ritrova a dover fare i conti con delle nuove features ricche di bug. Non è però il caso della nuova versione rilasciata sul mercato di Whatsapp. L’utenza media è soddisfatta di quanto modificato, con l’app di messaggistica che risulta ben più integrata con gli altri due colossi di casa Zuckerberg: Facebook e Instagram.

Se Facebook ha più volte dimostrato quanto detesti vedere utenti lasciare la propria piattaforma, come nel caso dei link postati da chi usa il social network per scopi lavorativi, con Whatsapp è stata appena sancita una tregua. Da tempo Zuckerberg possiede quest’ultima, ma la fase di integrazione ha inizio soltanto ora.

Durante l’utilizzo di Whatsapp sarà possibile visualizzare video provenienti da Facebook e Instagram, senza dunque dover chiudere la prima app e passare alle altre. È stato aggiunto un nuovo supporto per la riproduzione video, che coinvolge oltre ai filmati da YouTube anche quelli dalle due app sopra citate.

Aggiornamento Whatsapp, cosa è cambiato

Al momento l’aggiornamento video riguarda esclusivamente i dispositivi iOS, ma a breve sarà disponibile anche per Android. Questa non è però l’unica modifica apportata dal nuovo aggiornamento.

La nuova versione di Whatsapp infatti consentirà di agire sulle chat di gruppo, revocando ad esempio lo status di amministratore ad alcuni partecipanti. Parlando di amministratori, questi potranno modificare oggetto, icona e descrizione della discussione avviata.

La parte più importante dell’ultimo update è però senza dubbio la possibilità di avviare chiamate e videochiamate di gruppo. Un aggiornamento riguardante anche Instagram. Detto questo, pare che tale funzione coinvolgerà unicamente la versione di Whatsapp per smartphone e non quella web da notebook e pc. Infine, dopo Instagram e Messanger, ecco arrivare gli sticker, che potranno essere aggiunti alle proprie conversazioni. Ulteriori tentativi per avvicinarsi a Telegram, l’app che ha di recente rubato il trono a Whatsapp in ambito lavorativo.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori