jonathan rea Superbike Kawasaki
Jonathan Rea (©Getty Images)

Superbike 2019, Kawasaki prepara la risposta al dominio di Ducati con Bautista.

Kawasaki e Jonathan Rea non si aspettavano di ritrovarsi impotenti di fronte ad Alvaro Bautista con la Ducati. Il pilota spagnolo si è aggiudicato tutte le undici manche disputate in questo campionato mondiale Superbike 2019. Nessuno è riuscito a contrastarlo, se non per qualche giro ad inizio gara.

Già adesso è impensabile che l’ex rider della MotoGP perda il titolo, ma ad Imola può veramente chiudere i conti. Ieri il team Aruba Racing Ducati ha anche fatto un test sulla pista romagnola propedeutico al weekend del Gran Premio d’Italia (10-12 maggio). Kawasaki non sembra in grado di cambiare le sorti di questo campionato SBK. Deve comunque dare il massimo, però nel frattempo ad Akashi bisogna preparare le contromosse in vista del 2020.

Superbike, Kawasaki prepara la risposta al dominio Bautista-Ducati

Guim Roda, team manager Kawasaki, in un’intervista concessa a Marca ha parlato della situazione del campionato Superbike in relazione al dominio esercitato da Bautista con la Ducati: «Non ci aspettavamo che potessero fare questi risultati, visto che la moto è nuova. Alvaro ha alzato il livello e dobbiamo accettarlo. Se non ci fosse lui, sarebbe tutto uguale agli anni scorsi. È lui la variabile che ha cambiato le cose».

Il dirigente spagnolo prosegue la sua analisi spiegando che la casa di Akashi è impegnata per recuperare il gap: «Abbiamo identificato i limiti della nostra moto, sappiamo dove intervenire e come farlo. Però adesso è difficile intervenire a causa del regolamento. Comunque stiamo lavorando per migliorare e tornare vincere. Vogliamo reagire. Per il 2020 penso che lavoreremo con la stessa filosofia di Ducati con un nuovo modello di moto. Kawasaki sta lavorando ad un progetto molto grande con tanta gente coinvolta. C’è la volontà di dare a Rea un mezzo per lottare con Bautista e Ducati.».

Guim Roda spende parole di elogio per Jonathan Rea, sperando che possa presto tornare a trionfare: «Non è facile trovare un pilota in grado di rimanere costantemente ad alti livelli. Penso che lui sia ad un livello più alto di sempre. Non possiamo chiedergli troppi sforzi sulla moto attuale. Non può andare troppo oltre il limite, dobbiamo dargli al più presto una soluzione».

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori