Chaz Davies Superbike Ducati
Chaz Davies (©Getty Images)

Superbike 2019, Ducati: Davies fiducioso per il futuro in sella alla Panigale V4 R.

E’ evidente quanto Alvaro Bautista stia riuscendo a fare la differenza con la Ducati Panigale V4 R, mentre gli altri colleghi con la stessa moto facciano più fatica. Nei primi due gran premi del campionato mondiale Superbike 2019 ciò è emerso in maniera chiara.

Tra Australia e Thailandia il pilota spagnolo ha dominato, stracciando anche un quattro volte campione del mondo come Jonathan Rea su una Kawasaki comunque migliorata rispetto al 2018. E se il nord-irlandese è almeno arrivato sempre secondo, battuto solo da Bautista, c’è chi invece sta facendo decisamente peggio. E’ il caso di Chaz Davies, vice-campione SBK nel 2017 e nel 2018.

Superbike, Ducati: Davies ottimista per il futuro

Il gallese non si è ancora adattato alla perfezione alla Ducati Panigale V4 R. Purtroppo i suoi test invernali sono stati condizionati da alcuni problemi fisici e pertanto Davies non ha potuto lavorare al meglio. Rispetto al GP d’esordio in Australia, lo si è visto comunque più in forma in Thailandia. Peccato per la caduta in Gara 1 e il ritiro in Gara 2, perché era in lotta per un buon piazzamento seppur non sul podio.

Quello di Buriram a livello di risultati lascia amaro in bocca all’esperto pilota, che tuttavia guarda il bicchiere mezzo pieno. Sente che il feeling con la moto cresce e dice di essere fiducioso per il futuro: «Stavo diventando più lento – riporta Speedweek -, quindi ho deciso di salvare il motore in Gara 2 e pensare al resto della stagione. È deludente che non siamo riusciti a capitalizzare i nostri miglioramenti. Sappiamo esattamente in quale direzione andare e vediamo la luce alla fine del tunnel. I miglioramenti ci sono, ora dobbiamo fare il prossimo passo. Prima delle gare in Aragon, faremo un test sulla stessa pista, il che è una buona opportunità per ulteriori approfondimenti».

Davies è convinto che la strada intrapresa sia quella corretta. In Thailandia ha fatto progressi nella guida della sua Ducati Panigale V4 R e sente che manca un ultimo step per giocarsi il podio. Lottare con Bautista è complicato sia per lui che per la concorrenza, ma il gallese ha il dovere di ridurre il gap già da Aragon. La pista spagnola è diversa rispetto a quelle di Phillip Island e Buriram, non è detto che il compagno sia nuovamente dominante. Forse ci sarà la possibilità di essere più vicini e giocarsela maggiormente.

 

Matteo Bellan

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore