Alvaro Bautista Ducati Superbike 2019 Australia
Alvaro Bautista (©Getty Images)

Superbike 2019, Australia GP: tempi e classifica Prove Libere. Bautista batte Rea.

Sono ormai archiviate le prime due sessioni di Prove Libere del Gran Premio d’Australia 2019 Superbike. Il weekend del primo appuntamento del nuovo campionato mondiale è cominciato e c’è tanta curiosità di vedere i valori in pista.

Dopo i primi due turni a Phillip Island, è stato Alvaro Bautista a rivelarsi il pilota più veloce. Lo spagnolo si sta confermando molto competitivo in sella alla Ducati Panigale V4 R. Sta facendo la differenza rispetto agli altri colleghi equipaggiati con la stessa moto. L’ex rider MotoGP sembra essere uno dei candidati alla vittoria nel fine settimana australiano. Su giro secco e passo è messo piuttosto bene.

Ma mai sottovalutare Jonathan Rea, che nella classifica combinata dei tempi di FP1 e FP2 è secondo per 14 millesimi. Il quattro volte campione del mondo SBK non vuole lasciare la scena a Bautista e alla Ducati. Il team Kawasaki sta dando il massimo per confermarsi la squadra da battere anche in Australia. L’ottimo livello della Ninja ZX-10RR è testimoniato dal terzo posto di Leon Haslam, distante solamente 155 millesimi dal leader. Il campione 2018 del BSB è sempre più a suo agio sulla moto di Akashi.

Continua a sorprendere Tom Sykes, quarto con una BMW S1000 RR che sembra un progetto veramente riuscito. L’ex pilota Kawasaki accusa 337 millesimi rispetto al miglior giro di Bautista, niente male. Ci sono le premesse per vederlo protagonista nel fine settimana di Phillip Island. Dietro di lui Alex Lowes con la prima delle Yamaha, ma la vera sorpresa è la sesta posizione di Leon Camier con una Honda CBR1000 RR che sembrava in grande difficoltà nell’ultimo test. Il piazzamento delle Prove Libere non deve illudere, però il team Moriwaki Althea sta lavorando al massimo per consentire al britannico di avere un buon livello di competitività.

Buon settimo tempo per Sandro Cortese, esordiente nel campionato mondiale Superbike in sella alla Yamaha R1 dell’altrettanto debuttante team GRT Racing. Poco più di mezzo secondo il gap rispetto a Bautista. A pochi millesimi dal campione del mondo Supersport 2018 c’è un Markus Reiterberger in crescita con la BMW. La top 10 è completata da Michael van der Mark (Yamaha) e Toprak Razgatlioglu (Kawasaki).

Sorprendono in negativo i piazzamenti di Marco Melandri (tredicesimo a +0″932) e Chaz Davies (quattordicesimo a +1″007). Entrambi sono in difficoltà con le rispettive moto. Il gallese ha anche qualche problema fisico che si porta avanti da settimane. Anche Eugene Laverty sulla Ducati Panigale V4 R del team Go Eleven non è ancora competitivo, il suo quindicesimo posto non è sicuramente positivo. Meglio è andato Michael Rinaldi della squadra Barni, dodicesimo. Il rookie Alessandro Delbianco è diciottesimo con la Honda del team Althea MIE.

classifica prove libere superbike 2019 australia (2)
Classifica combinata Prove Libere – Australia GP 2019 – WorldSBK

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori