Davide Tardozzi nel box Ducati
Davide Tardozzi (Bonora Agency)

SBK | ESCLUSIVA, Davide Tardozzi: “Bautista che sorpresa, vogliamo il titolo”

La Ducati sta letteralmente dominando il campionato SBK. Noi di Tuttomotoriweb.com durante la nostra lunga chiacchierata con il team manager Davide Tardozzi abbiamo avuto modo anche di parlare con lui del futuro della squadra Superbike di Borgo Panigale.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La sella di Petrucci è appetita chiaramente da Miller, ma anche Bautista può sognarla? Entro quanto tempo verrà annunciato il compagno di Dovi per il 2020?
Che ci sia una sana competizione tra Danilo e Jack in questo momento credo sia ovvio. Fa parte del nostro sport quindi credo che sia l’assoluta normalità. Per quanto riguarda Bautista credo che stia facendo bene in SBK, credo che abbia sposato il nostro futuro a medio-lungo termine in quella categoria, poi è chiaro che un pilota che è sempre stato nella MotoGP come lui, magari qualche pensiero di ritorno lo può avere però in questo momento credo che stia facendo bene in SBK e gli auguro di vincere uno e più Mondiali in SBK per lui e per noi.

In SBK pensavate di partire subito così forte con questo nuovo progetto di moto e pilota?
La sorpresa vera più che la moto è stata Alvaro, che forse ha fatto un po’ di più di quello che ci aspettavamo noi e probabilmente anche lui. Il fatto di aver capito così velocemente sia le gomme, nuove per lui, le Pirelli, che la moto è stato abbastanza sorprendente. Ovviamente, se abbiamo spinto tanto per portare Alvaro in SBK è perché credevamo assolutamente che potesse fare quello che poi sta facendo.

Ti hanno dato fastidio le critiche e le insinuazioni ricevute per i tanti successi di Bautista?
Questa è una cosa da spiegare bene. Il fatto che Ducati stia dicendo da sempre che facciamo sviluppo in MotoGP, poi portiamo delle cose in SBK e poi sulle moto di serie è la verità, quindi di cosa dobbiamo essere accusati? Questa cosa serve solo a buttare fango su una casa che sta lavorando bene e sta dando ai propri clienti il massimo della propria tecnologia, ma perché non lo fanno anche gli altri? Il fatto di essere accusati di avere una moto che costa 40mila euro non so cosa voglia dire.

Se tu prendi una moto di un’altra marca giapponese e la vuoi trasformare in una moto con quelle caratteristiche come la nostra spendi più di 40mila euro quindi di cosa stiamo parlando? Noi stiamo semplicemente dando seguito a quelli che sono i propositi della nostra azienda. Massimo della tecnologia in MotoGP, tecnologia in SBK e massimo della tecnologia derivata da questi due campionati sulle moto di serie.

Antonio Russo

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore