CONDIVIDI
Bruno Peres
(Tullio M. Puglia/Getty Images)

Il terzino della Roma Bruno Peres è rimasto coinvolto questa mattina all’alba in un incidente stradale. Il calciatore ha distrutto la sua auto di grossa cilindrata nella zona Terme di Caracalla (all’altezza della Fao). Nello schianto non sembrano essere coinvolte altre vetture. In base a quanto si apprende, il calciatore era alla guida di una Lamborghini. E’ il secondo incidente in pochi mesi: a novembre 2016 aveva distrutto una Porsche, con la quale si è schiantato contro i dissuasori di piazza del Tribunale, sempre alle 5.30 del mattino.

Da appurare ancora le cause dell’impatto, mentre sul posto è intervenuta la Polizia locale di Roma Capitale e personale del 118. Bruno Peres, nell’impatto, anche stavolta è rimasto illeso. Nell’incidente dello scorso novembre, vigili urbani e polizia intervenuti lo hanno multato perché in possesso di patente brasiliana non convertita in Italia. Stavolta, invece, sembra che il terzino romanista abbia rifiutato il ricovero in ospedale.

La Roma tornerà ad allenarsi domani, ma non è escluso che Bruno Peres venga convocato dalla società giallorossa nelle prossime ore e dovrà dare spiegazioni rispetto al suo comportamento. Dopo l’incidente di novembre, Spalletti difese il terzino, chissà se Di Francesco farà lo stesso.