CONDIVIDI
Piloti MotoGP 2018
(©Getty Images)

Dopo il giovedì di conferenza e dichiarazioni dei piloti MotoGP, in Qatar si comincia a fare sul serio per il primo Gran Premio stagionale. Il Motomondiale si è aperto con la grande notizia del rinnovo di Valentino Rossi con Yamaha fino al 2020 che ha infervorato l’atmosfera del paddock. Venerdì 16 marzo giornata dedicata alle prime due sessioni di Prove Libere delle tre classi.

Dalle 10:50 alle 11:30 si inaugura con la stagione con le FP1 di Moto3, dalle 11:45 alle 12:30 le FP1 di Moto2 e dalle 12:45 alle 13:30 FP1 di MotoGP. La Moto3 ritornerà in pista per la seconda sessione di prove libere dalle 15:10 alle 15:50, la Moto2 dalle 16:05 alle 16:50 e infine la classe regina dalle 17:05 alle 17:50.

Michelin in Qatar fornirà gomme morbide (contraddistinte da una banda bianca laterale), medie (senza nessun colore) e dure (banda gialla) sia all’anteriore che al posteriore, con queste ultime che presenteranno una struttura asimmetrica per affrontare al meglio le 10 curve a destra. In caso di pioggia i piloti avranno a disposizione mescole morbida (banda blu) e media (senza banda), con una struttura sempre asimmetrica al posteriore, una caratteristica che contraddistinguerà questo tipo di gomme da bagnato per tutta la stagione.

Le previsioni del Motomondiale

MotoGP – Il campione in carica Marc Marquez resta il grande favorito per il titolo iridato, ma il circuito di Losail è per tradizione favorevole alle Ducati e alle Yamaha. Saranno almeno in sette a contendersi il gradino più alto del podio: Valentino Rossi e Maverick Vinales (a podio nel 2017), Dani Pedrosa protagonista di un precampionato degno di nota, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, l’imprevedibile Johann Zarco che potrebbe andare molto lontano con una M1 satellite. Tra gli italiani grande attesa per il debutto ufficiale di Franco Morbidelli con la Honda di Marc VDS, mentre Andrea Iannone e Danilo Petrucci vanno alla ricerca di importanti conferme per il futuro.

Piloti Moto2 2018
(©Getty Images)
Moto2 – La stagione della categoria mediana si preannuncia ricca di emozioni grazie all’arrivo di nuovi piloti competitivi. Occhi puntati su Francesco Bagnaia su cui verte una certa pressione dopo la firma anticipata per il Pramac Racing Team. Al suo fianco Luca Marini che, dopo aver lasciato il team Forward, è stato promosso allo Sky Racing Team VR46. nei test invernali le KTM si sono subito distinte con Sam Lowes e Iker Lecuona del team Swiss Innovative Investors. Buone aspettative anche per Miguel Oliveira e Brad Binder (Red Bull KTM Ajo), ma tra i grandi protagonisti ci sarà sicuramente Alex Marquez del box Estrella Galicia 0,0 Marc VDS, al fianco del neo arrivato Joan Mir forte del titolo in Moto3. Ma nella lotta al podio impossibile escludere anche il rookie Romano Fenati e il veterano Mattia Pasini (Italtrans Racing), autore di una brillante stagione 2017.

Moto3 – Tanti gli italiani papabili per la vittoria mondiale del campionato cadetto. In pole Enea Bastianini del Leopard Racing affiancato dal compagno di team Lorenzo Dalla PortaFabio Di Giannantonio (Del Conca Gresini Moto3) dovrà fare i conti con l’arrembante Jorge Martin che si è distinto nei test invernali. La roccaforte italiana può fare affidamento anche su Niccolò Antonelli, con rinnovate motivazioni dopo l’arrivo nel team Sic58 Squadra Corse, e Tony Arbolino (Marinelli Snipers Team), Marco Bezzecchi (PruestelGP), Andrea Migno e il suo del team VR46 Nicolò Bulega e il rookie Dennis Foggia.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori