CONDIVIDI

Nelle Filippine il presidente Rodrigo Duterte ha stabilito la linea dura contro il contrabbando delle auto di lusso. A Manila trenta auto di lusso, tra cui una McLaren e una Corvette, sono state distrutte davanti agli occhi del premier. “Abbiamo deciso di non mettere all’asta le automobili di contrabbando perché così facendo a beneficiarne sarebbero sempre i contrabbandieri. Continuate a importare auto illegali, io le distruggerò tutti i giorni”, ha dichiarato Duterte. Normalmente si dovrebbe pagare per questo servizio, ma il presidente ha rilanciato: “Non preoccupatevi, pagherò io”.