CONDIVIDI
Nico Rosberg
Nico Rosberg (©Getty Images)

Nico Rosberg ha scioccato tutti quando ha annunciato il proprio ritiro dalle corse in seguito alla conquista del titolo mondiale di F1 2016. Nessuno se l’aspettava, eppure lui ha sorpreso tutti con quella decisione.

Increduli sia i tifosi che i vertici della Mercedes, che si sono ritrovati a fine campionato a doverlo sostituire. Per fortuna è stato trovato un accordo con la Williams per liberare Valtteri Bottas, però sono servite settimane di trattative. Il figlio d’arte ha preso in contropiede il team anglo-tedesco, in grado comunque di rimpiazzarlo adeguatamente.

F1, Nico Rosberg esclude un ritorno alle corse

Nico Rosberg ha deciso di dire addio alla F1 e alle corse da vincente, coronando il sogno di diventare campione del mondo. Non ha avuto la fame di altri suoi ex colleghi nel voler continuare a vincere ancora. Ha preferito dire ‘basta’ nel momento in cui è arrivato all’apice. Scelta rispettabile, anche se non necessariamente condivisibile.

Ogni tanto escono fuori ipotesi di un possibile ritorno in Formula1, ma il pilota tedesco ha voluto sempre smentire ogni possibilità di rivederlo al volante di una monoposto: «Un ritorno è escluso – riporta Speedweek -. Ho raggiunto tutto quello che avevo impostato come mio obiettivo. E nella mia nuova vita tutto va nella giusta direzione. Non mi sono pentito e non ho pensato di tornare indietro. Vivo una bella situazione a casa con i due miei bambini piccoli. È un sogno. Non mi manca nulla, ho finito completamente con le corse. Comunque mi piace guardare le gare e divertirmi con esse».

Rosberg di recente ha già avuto modo di complimentarsi con Lewis Hamilton per il titolo, ma ha comunque ribadito che il suo ex compagno in Mercedes ha meritato il trionfo iridato: «Non sono più in competizione con lui, ne sono contento. Ha meritato il successo, ha fatto un anno grandioso». L’inglese in Messico si è laureato campione del mondo per la quarta volta nella sua carriera.

 

Matteo Bellan