CONDIVIDI
(foto Woolf)

Tra gli espositori presenti all’ultimo Motor Bike Expo 2018 a Verona c’era Netgrid, società veronese che ha portato uno dei propri più innovativi marchi alla nota fiera motociclistica.

Si tratta di Woolf, un bracciale con delle caratteristiche speciali. Infatti esso possiede un dispositivo che consente ai motociclisti di essere avvertiti tramite vibrazione quando si avvicina un autovelox o qualche altro punto sensibile. Come funziona? Woolf è connesso tramite Bluetooth con lo smartphone. C’è un App dedicata da scaricare e che possiede un vastissimo database continuamente aggiornato. I segnali inviati dalla App al bracciale lo faranno vibrare sempre più intensamente con l’avvicinarsi del punto di interesse.

Come si apprende dal sito ufficiale dedicato a Woolf, vengono individuati Autovelox, semafori con telecamera e postazioni mobili storiche in 51 Paesi nel mondo con una copertura del 99%. Questo bracciale è legale al 100% ed è completamente made in Italy. E’ leggero e realizzato in pelle, è resistente all’acqua e agli urti. La chiusura in velcro garantisce l’adattabilità a polsi di diverse misure.

Il bracciale è composto al suo interno da una scheda elettronica, un doppio motore di vibrazione ed una batteria. Quest’ultima è al Litio con una capacità di circa 120 mAh che consente una durata del dispositivo di oltre due settimane. Sicuramente Woolf può aiutare i motociclisti ad evitare multe. Per acquistarlo basta andare sul sito ufficiale e ordinarlo. Le consegne partono dal 26 febbraio 2018.

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori