CONDIVIDI

WDW, arrestata la banda delle Ducati: furti per 150mila euro

Una banda di ladri professionisti ha atteso il World Ducati Week per scendere d Milano alla Riviera ed entrare in azione. L’obiettivo era di rubare moto di grossa cilindrata per rivenderle all’estero, ma il loro scopo è naufragato grazie all’intervento dei carabinieri di Riccione. Quattro le persone arrestate, tutte originarie di Cinisello Balsamo nel Milanese. La banda è stata bloccata dai militari con una decina di moto rubate, per lo più Ducati, per un valore complessivo di 150mila euro. I ladri hanno agito di notte: trafugavano le moto dai parcheggi degli hotel per poi parcheggiarle in zone isolate e portarle via.

La banda era formata da tre uomini, E.D.O di 30 anni, B.C.F. di 36, C.A. di 35, giunti in Riviera con moglie e figli, prendendo alloggio in un hotel di Misano come per una normale vacanza. Il quarto componente era una donna, C.B. di 32 anni, incaricata di guidare l’auto usata per le perlustrazioni, una Giulietta bianca. Ma i Carabinieri della compagnia di Riccione erano già in allerta dopo i furti di “ferri” pregiati segnalati in occasione delle gare di Superbike. Inoltre erano giunte molte segnalazioni sul fare sospetto di quella Giulietta vista aggirarsi nei luoghi di ritrovo degli appassionati giunti al WDW.

I militari, in borghese, sono entrati in azione quando tre componenti sono entrati nel parcheggio di un hotel e subito la reazione è stata di tentare la fuga. La moto, un pezzo da 25 mila euro, aveva il bloccasterzo visibilmente manomesso e alcuni fili pendevano dalla scocca. L’altro malvivente si aggirava nel parcheggio armeggiando fra le moto con in mano una centralina elettronica con la quale era in grado di far partire ogni motore, bypassando qualsiasi sistema di sicurezza. Ma adesso dovranno vedersela con la giustizia…