Ambulanza
Ambulanza (foto dal web)

All’interno dello studio di un chirurgo estetico a Seregno (Monza), una donna è collassata dopo l’iniezione dell’anestesia. La donna di 39 anni ora si trova ricoverata in ospedale in gravissime condizioni.

Una donna di 39 anni si è recata dal chirurgo estetico a Seregno (Monza) per sottoporsi ad un intervento ai glutei. La 39enne brianzola, però, ancor prima che l’intervento iniziasse è collassata a causa di un arresto cardiaco sopraggiunto a seguito dell’anestesia praticata dal chirurgo. La donna è stata immediatamente trasportata d’urgenza presso l’ospedale San Gerardo di Monza, dove si trova ricoverata in gravissime condizioni ed in pericolo di vita.

Si reca dal chirurgo estetico per un intervento: 39enne in gravissime condizioni

Un dramma si è consumato ieri a Seregno, comune in provincia di Monza, dove una 39enne brianzola si era recata da un noto chirurgo estetico, il Dott. Maurizio Cananzi, titolare dell’omonimo studio sito all’interno di un appartamento, per un intervento di chirurgia estetica ai glutei. Alla donna, che stava per sottoporsi ad una liposuzione, il chirurgo ha somministrato l’anestesia, ma a seguito dell’iniezione la paziente è collassata. La 39enne è stata soccorsa dai sanitari del 118 che, secondo quanto riportato dalla redazione de La Repubblica, l’hanno rianimata mentre già si trovava in arresto cardiaco. Il personale medico, dopo le manovre di rianimazione effettuate sul posto, hanno trasportato la donna in codice rosso presso l’ospedale San Gerardo di Monza, dove è stata ricoverata in gravi condizioni ed in pericolo di vita nel reparto di Neurorianimazione. Secondo il bollettino medico: “Le cause che hanno portato la paziente in arresto cardiaco rimangono da determinare ed il quadro attuale di coma post-anossico è estremamente grave e la prognosi è riservata“. I Carabinieri di Seregno con la collaborazione dei militari del Nucleo antisofisticazione e sanità (NAS), intervenuti in seguito, hanno sequestrato l’attrezzatura a disposizione del chirurgo estetico, il quale adesso risulta essere indagato con l’accusa di lesioni colpose gravissime. I militari dell’Arma, che stanno conducendo le indagini, stanno cercando di ricostruire l’accaduto e risalire alle cause che hanno portato al tragico evento.

Leggi anche —> “Denise Pipitone è viva ed è qui, in Basilicata”: ecco la verità

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori