CONDIVIDI

E’ avvenuto a Six Vallejo, a 50 km da San Francisco.

Un rapper di colore di appena 20 anni è stato ucciso dalla polizia californiana mentre si trovava a dormire all’interno della sua automobile proprio all’esterno di un Taco Bell, la popolare catena di fast food messicano.

Il ragazzo si chiamava Willie McCoy e la famiglia di quest’ultimo ha esposto denuncia per omicidio a sfondo razziale visto che il ragazzo, in quanto addormentato, non poteva presentare una minaccia per gli agenti.

Secondo la ricostruzione della polizia, invece, erano stati chiamati sul posto da un dipendente del Taco Bell che aveva segnalato la presenza di un ragazzo all’interno dell’abitacolo della sua auto con la testa appoggiata al volante. Secondo gli agenti il ragazzo non aveva risposto ad un primo richiamo e portava una pistola sul grembo.

Il fratello del rapper ucciso ha dichiarato: “Non c’è stato alcun tentativo di trovare una soluzione pacifica. Il lavoro della polizia è arrestare chi viola la legge, non fare ciò che vogliono della legge: non sono giudici, giuria ed esecutori“.

Questo è solo l’ultimo di una serie di comportamenti brutali da parte della polizia californiana nella zona di Vallejo.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori