CONDIVIDI

Tutor sotto inchiesta: i nuovi dispositivi a rischio sequestro

La questione Tutor è tornata nell’occhio del ciclone a pochi giorni dall’installazione dei nuovi dispositivi. La stessa azienda che negli anni passati si era lanciata contro la società Autostrade, rea di avere copiato il brevetto dei Tutor, è ripartita all’attacco dei nuovi dispositivi, chiamati Sicve-PM (acronimo di Sistema Informativo per il Controllo della Velocità con PlateMatching) attivi da pochi giorni.

A presentare le querele l’imprenditore laziale Alessandro Patanè, attuale proprietario del brevetto originario del Tutor propriamente detto, nonché titolare del software che consente al sistema di funzionare. Il querelante avanza il dubbio che il dispositivo Sicve-PM in realtà non sia molto diverso rispetto al Tutor originale. Le querele sono contro gli amministratori delegati delle società Autostrade per l’Italia e Autostrade Tech, oltre che contro il coordinatore del comitato etico di Atlantia, società a cui fanno capo le due società Autostrade. Nella querela si chiede anche l’immediato sequestro dei sistemi Sicve-PM: qualora il magistrato dovesse accogliere la richiesta verrebbe nuovamente bloccato l’uso dei nuovi rilevatori.

Il Tutor si è riattivato su 22 tratte. Sulla A1 è operativo nei tratti Reggio Emilia-Campegine, Campegine-Parma, Fiorenzuola-Badia e Badia-Fiorenzuola; allacciamento diramazione Roma Nord-Ponzano Romano; Ponzano Romano-Magliano Sabina, Magliano Sabina-Orte; allacciamento diramazione Roma Sud-Colleferro; San Vittore-Cassino; Cassino Pontecorvo; Colleferro-Valmontone; San Vittore-Caianello. Sulla A10 tra Albissola e Celle Ligure e tra Celle Ligure e Albissola. Sulla A14 tra Valle del Rubicone e Cesena, Faenza-Forlì, Cesena-Valle del Rubicone; Valle del Rubicone-Rimini Nord. Sulla A16 tra Baiano e Avellino Ovest in entrambi i sensi di marcia. Infine sulla A30 tra Sarno e Palma Campana e sull’allacciamento A1/A30-Nola.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori