CONDIVIDI
enzo ferrari
Una immagine di Enzo Ferrari in fabbrica © Getty Images

Il 14 agosto 1988 moriva Enzo Ferrari. È grazie a lui se ancora oggi milioni di persone sognano di guidare una auto in rosso col simbolo del Cavallino Rampante.

Trent’anni fa, in questo stesso giorno, l’Italia ed il mondo perdevano Enzo Ferrari. Uno degli uomini più importanti del mondo dei motori. Nato a Modena il 18 febbraio del 1898, ‘il Drake’ ha reso celebre su tutto il pianeta il marchio del ‘Cavallino rampante’ e decine e decine di esemplari delle auto in rosso più famose di sempre. Grazie alla sua opera la Ferrari è diventata l’auto per antonomasia, quella che grandi e piccini sognano.

Il figlio Piero ricorda papà Enzo con orgoglio: “Lui ha sempre posseduto la cultura del lavoro, ed è grazie a questo se oggi continuiamo ad ammirare quanto da lui iniziato da tanti decenni”. Era un visionario Enzo Ferrari, un pioniere che ha aperto la strada tracciata dai suoi tanti bolidi e da quelli di molti altri competitors. “La Ferrari di oggi è diversa – continua Piero – ma gli sarebbe comunque piaciuta perché anche adesso si lavora sodo per produrre sogni ed anche risultati, per rendere il futuro sempre migliore”.

Enzo Ferrari ed il simbolo del Cavallino rampante

Enzo Ferrari iniziò come pilota dell’Alfa Romeo, con il retaggio del ‘Cavallino rampante’ portato dietro anche nell’omonima fabbrica di automobili da lui fondata. Quel simbolo era di Francesco Baracca, il miglior pilota dell’aviazione italiana nella Prima Guerra Mondiale, durante la quale venne anche insignito della medaglia d’oro al valor militare. La Ferrari sorse nell’immediato dopoguerra e da allora continua ad occupare un posto di rilevanza nella storia d’Italia, in ambito economico ed anche sociale e culturale.

Oggi a Modena si prevede un afflusso di ammiratori del ‘Drake’ più elevato del solito nella sua casa, trasformata da un pò di tempo in museo, per omaggiarlo a 30 anni dalla scomparsa. Enzo Ferrari lasciò come ultimo dono nel 1987 agli appassionati di motori la splendida ed ancora oggi ammiratissima Ferrari F40. Intanto da pochi giorni è in vendita il modello prototipo della vettura che venne concepita dopo. Si tratta dell’altrettanto meravigliosa F50.