CONDIVIDI

Un treno delle ferrovie Trenord è deragliato tra Pioltello e Segrate, alle porte di Milano. In questo momento il bilancio provvisorio è di due morti e dieci feriti gravi, un centinaio i feriti lievi. Il treno partiva da Cremona ed era diretto a Milano Piazza Garibaldi. Secondo le ultime notizie ci sarebbero ancora diverse persone incastrate. Le immagini dei Vigili del fuoco permettono di vedere due carrozze, quelle centrali, intraversate, a 90 gradi l’una rispetto all’altra. Nel punto di giuntura, in quell’angolo, decine di pompieri sono a lavoro con tutti i mezzi disponibili per tagliare le lamiere. Nel frattempo sono già in atto le prime verifiche da parte dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana per capire le cause del deragliamento. Il punto cruciale è che ad uscire dai binari sono state le vetture centrali del treno e non quelle di testa e di coda. A causa del deragliamento del treno regionale 10452, fra Milano e Brescia il traffico ferroviario è sospeso sia sulla linea direttissima , sia sulla linea “lenta”. Sono fermi anche i treni di Trenitalia, secondo quanto si apprende da Rete Ferroviaria Italiana (gruppo Fs). Sul posto la Polfer, i carabinieri di Cassano D’Adda (Milano), decine di ambulanze. Alle 7, il treno proveniente da Cremona, e dall’hinterland a est del capoluogo lombardo, aveva raccolto centinaia di pendolari che abitualmente si recano nella metropoli. Sul posto sono immediatamente intervenute decine ambulanze, quattro auto mediche, due elicotteri del 118, i vigili del fuoco, i carabinieri di Cassano d’Adda e gli agenti della polizia. Il campo adiacente ai binari è stato riempito dai mezzi dei soccorritori ed è possibile vedere chiaramente i due vagoni del treno coinvolti e parzialmente piegati su un lato. Trenord, invece, ha comunicato “possibili ritardi al momento stimati fino a 30 minuti e variazioni a causa di – così è stato definito dall’azienda – un inconveniente di esercizio in prossimità della stazione di Pioltello, che richiede un necessario intervento delle autorità competenti” sulle linee Novara-Treviglio, Bergamo-Milano, Verona-Milano e Treviglio-Varese”