CONDIVIDI

Un paese in lutto per la morte di Roberto Peretto, centauro 36enne.

Il giovane batterista, è morto a Rondissone, sulla provinciale 90,alla guida della sua  motocicletta Yamaha R1. Il ragazzo, è rimasto vittima di uno schianto stradale all’incrocio tra via XX Settembre e via Carpi, allo svincolo che porta all’autostrada Torino-Milano. Il mezzo del ragazzo, originario di Mazzè, molto conosciuto in paese, è finito sotto un carro attrezzi.

Una schianto pazzesco. Nessuna possibilità di Roberto

Lo schianto è stato tremendo. La moto si è incastrata sotto il mezzo pesante e sono dovuti arrivare i vigili del fuoco di Chivasso per liberare la strada.

La provinciale è rimasta chiusa per due ore. Saranno i carabinieri a ricostruire la dinamica del tragico sinistro. Il corpo senza vita del povero Roberto,  è stato trasportato al nosocomio di Chivasso ed è a disposizione della procura di Ivrea.