CONDIVIDI

Il mondo dei rally viene investito da un’altra tragedia a distanza di breve tempo, dopo la morte di Frederic Comte in Alta Savoia tre giorni fa e quella di Stefano Campana e Robin Munz, deceduti dopo un incidente durante il Ba…Relli Ronde. Stavolta è il Rally de la Coruna a macchiare di sangue questo sport, dopo che una vettura è uscita fuori strada in curva travolgendo diversi spettatori: il bilancio drammatico è di 6 morti e oltre una decina di feriti (almeno 16). La competizione, che era entrata nel vivo della terza tappa. è stata sospesa.

Il tragico incidente è avvenuto intorno alle ore 20 vicino Carral, in Galizia: la Peugeot 206 XS guidata dal pilota Sergio Tabeayo Sande (con copilota Luis Miguel Prado Santos) si è schiantata sul pubblico rimbalzando ripetutamente e uccidendo sei spettatori, quattro uomini e due donne, mentre molti feriti (tra cui alcuni bambini) sono stati trasportati immediatamente al Policlinico Universitario di La Coruna. Secondo i testimoni oculari sul luogo della tragedia si sarebbe creata una situazione a dir poco caotica a causa dell’afflusso di tanta gente in quella zona.

Secondo fonti ufficiali l’organizzazione del Rally de la Coruna aveva avvertito che quel tratto di strada era assai pericoloso ed era delimitato da una zona di sicurezza. Sul posto sono subito intervenuti la Guardia Civil, la Protezione Civile, la Polizia Locale e le unità di emergenza che hanno assistito i feriti e le loro famiglie.