Polizia
Polizia (foto dal web)

Un uomo di 85 anni ha ucciso la moglie di 82 malata da tempo con una coltellata al petto. L’uomo dopo aver compiuto il delitto ha appeso un cartello alla porta dell’abitazione in cui si è consumata la tragedia. 

Un caso di femminicidio si è consumato stamane a Venezia. Un uomo di 85 anni ha ucciso la moglie di 82, malata da tempo, nella propria abitazione del capoluogo veneto e poi ha appeso un cartello fuori dalla porta riportante la scritta: “Non entrare, chiamate la Polizia“. A notare il messaggio e scoprire l’orribile delitto sarebbe stata, secondo le prime informazioni, la badante che si occupava dei due anziani e che come sempre si era recata nell’abitazione dell’anziana coppia. La donna ritrovatasi davanti alla macabra scena ha immediatamente chiamato le forze dell’ordine ed i soccorsi. Per l’82enne, colpita con una coltellata al petto, non c’è stato più nulla da fare, mentre il marito è stato soccorso, in quanto pare abbia ingerito, prima o dopo il delitto, una massiccia quantità di sonniferi o psicofarmaci.

Femminicidio a Venezia: uccide la moglie 82enne con una coltellata

Un 85enne stamane ha ucciso la propria moglie di 82 anni, malata da tempo, all’interno della propria abitazione a Venezia, un appartamento nel sestiere di Castello, zona est della città veneta. L’uomo, secondo quanto riportato dalla redazione di Venezia Today, avrebbe colpito la coniuge con una coltellata al petto e successivamente avrebbe appeso alla porta un cartello scrivendo sopra “Non entrare, chiamate la Polizia“. A notare il cartello sarebbe stata la badante che da tempo si occupa dell’anziana coppia che una volta entrata in casa si è accorta di quanto accaduto e ha chiamato le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i soccorsi che non hanno potuto far nulla per la donna, mentre l’uomo, che secondo le prime informazioni, prima o dopo il delitto, avrebbe assunto ingerito una massiccia quantità di sonniferi o psicofarmaci, è stato trasportato in ospedale, dove ora è piantonato dalla Polizia. Presso l’abitazione sono intervenuti anche gli agenti della Squadra Mobile e della Scientifica della polizia che adesso stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Leggi anche —> Bimbo ucciso dalla madre: l’inquietante episodio di qualche mese fa

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori