CONDIVIDI

Attenzione a WhatsApp: potreste essere spiati! Sembra sempre più di attualità la questione sicurezza sull’app di messaggistica più diffusa al mondo. Sono oltre un miliardo le persone che utilizzano WhatsApp per scambiarsi messaggi, emoticon e un’innumerevole quantità di dati sensibili.

La privacy di Whatsapp lascia sempre a desiderare

E proprio sui dati sensibili batte forte il martello della richiesta di privacy. C’è la forte sensazione che WhatsApp sia un’app facilmente “bucabile” e che con poca fatica qualcuno possa “entrare” nel nostro cellulare sbirciando le nostre conversazioni. Ma ci sono tanti metodi per mettere a posto le “spie” e continuare a comunicare in tranquillità, senza aver paura di essere violati.

Ecco come evitare che i vostri messaggi siano visibili a tutti

Se il vostro problema è che avete paura che qualcuno possa prendere il vostro cellulare quando è incustodito e guardare tutti i vostri messaggi, la soluzione è molto semplice. Andate nelle impostazioni del cellulare ed impostate un pin di sicurezza, o una sequenza: alcuni smartphone infatti consentono di sbloccare il dispositivo anche soltanto tracciando una riga sul display, o meglio ancora attraverso l’impronta digitale. Ma esistono anche App pensate proprio per proteggere WhatsApp. Vietano l’accesso a profili “sospetti” e addirittura scattano una foto a chi sta spulciando in quel momento il cellulare, consentendovi eventualmente di smascherarlo. Per capire invece chi sta osservando i nostri stati e le nostre storie basta scaricare un’applicazione che si chiama†WhatTrack for Whatsapp, controllare le impostazioni della privacy e assicurarci che il nostro stato sia pubblico e visibile agli altri utenti.

Con questo trucco potremo sapere chi ci ha “spiato”

Poi guardando l’applicazione si potrà scoprire chi ci ha “spiato” durante il giorno. Attenzione anche a WhatsApp Web. Sapevate che il vostro profilo Whatsapp è visualizzabile anche dal computer? Il procedimento è complicato: bisogna lanciare l’applicazione e leggere un QR code che compare sul monitor del pc. Poi Ë importante che il telefono sia sempre nei pressi del computer: se ci si allontana troppo l’applicazione smette di funzionare. Difficile quindi rubarvi l’identità se non siete nei paraggi. Fate sempre attenzione che il telefono e il pc non siano collegati fra loro e state sereni!

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori