CONDIVIDI

 

Un cuore grande. Una grande anima. Una generosità innata. Questo era Fabrizio Frizzi. Era malato, sapeva di avere tumori inoperabili, ma ha voluto veder passare i suoi 60 anni insieme alla figlia Stella e alla moglie Carlotta.

Sicuramente non sarà stato facile  per Fabrizio Frizzi fare finta  che andasse tutto nella maniera migliore. Il conduttore romano, che come suo ultimo lavoro ha condotto l’Eredità, ha vissuto fino in fondo. Ha voluto festeggiare lo stesso insieme alla sua famiglia.

Alfonso Signorini ha svelato sul suo giornale, i dettagli particolari dopo l’incubo di quel maledetto 23 ottobre, quando ha scoperto tutto dopo l’ischemia mentre stava registrando una delle sue puntate in Rai: “Lui sapeva che non aveva scampo. E questo è molto importante da sottolineare, perché quando ha avuto quella ischemia che l’ha portato al ricovero immediato all’ospedale, ad Ottobre, dagli esami di questa ischemia è risultato che aveva dei tumori diffusissimi che erano inoperabili. E questa cosa è stata messa al corrente non soltanto della famiglia ma anche di lui.”

Signorini, era molto amico di Fabrizio. Insieme, avevano lavorato in Rai a Piazza Grande: “E Fabrizio – aggiunge –  a quel punto era a un bivio: o rimanere a casa e aspettare il momento oppure andare in televisione a fare il suo lavoro e a portare ancora una volta il sorriso a casa della gente. È questo il vero miracolo che ha fatto Fabrizio Frizzi. Un miracolo che ha lasciato un ricordo ancora più forte tra amici, parenti e telespettatori”.

 

 

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori