CONDIVIDI
Vesuvio
©Getty Images

Sciame sismico nel Vesuviano: paura per l’attività del vulcano.

Poco prima della mezzanotte i sismografi dell’Osservatorio Vesuviano hanno registrato un nuovo sciame sismico con epicentro il Vesuvio. Ben sedici i terremoti registrati in un’ora, tutti di lieve entità, ma che stanno ad indicare come il vulcano partenopeo sia in piena attività in queste ultime settimane.

La scossa più intensa è stata di magnitudo 1.3 per due eventi sismici che confermano una sismicità base del Vesuvio piuttosto frequente in questo periodo. Nel mese di aprile si sono contate 94 scosse di terremoto all’interno del Vesuvio con la magnitudo massima pari a 2.1 (registrata il 26 aprile). Nel mese di maggio gli eventi sismici sono stati una ottantina, soprattutto in data 11, 12 e 22 maggio con uno sciame sismico di 8 scosse con l’evento di massima magnitudo di 2.3 gradi della scala Ritcher.

Una scossa di magnitudo 2.4 è stata avvertita il 5 giugno poco dopo le 15.00 nel Napoletano, zona nord-est, nell’area nolana e baianese. I sismografi dell’Istituto Italiano di Geofisica e Vulcanologia hanno rilevato l’epicentro a Visciano, una frazione di Nola. La scossa è stata breve, seguita da altre di altrettanto lieve intensità, che però sono state percepite distintamente da una parte della popolazione, in virtù di un ipocentro a circa 8 chilometri di profondità. Fortunatamente non si sono registrati danni a cose o persone. Per gli esperti non vi è però nulla di cui preoccuparsi, in quanto si tratta della sismicità tipica del Vesuvio.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori