CONDIVIDI
Alfa Romeo (Getty Images)

News | Rubata Alfa Romeo da 1 milione di euro, usavano una bambina come palo

Il 13 maggio scorso, poco prima dell’inizio della Mille Miglia era stata rubata una favolosa Alfa Romeo 6C 2500 Sport Cabriolet Touring Superleggera del 1942, una vettura da oltre 1 milione di euro. L’auto, parcheggiata fuori il lussuoso Hotel Noce a Brescia dal pilota tedesco Jeroen Branderhorst, era stata sottratta al legittimo proprietario impedendogli di fargli prendere parte alla storica manifestazione.

La notizia aveva subito destato grande scalpore soprattutto per il valore mostruoso della vettura. Come riportato da “Brescia Today”, le indagini coordinate dal sostituto procuratore Antonio Bassolino sono continuate in questi mesi e in questi giorni sono arrivate ad un punto di svolta.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sull’Alfa Romeo CLICCA QUI

Una bambina usata come palo

La Procura ha infatti emesso tre ordinanze di custodia cautelare a carico di tre persone, due in carcere e una per obbligo di dimora. A quanto pare dietro al colpo dell’anno ci sarebbe un’intera famiglia nomade: marito di 48 anni, moglie di 39 e figlio di 19.

Il tutto è stato ricostruito mettendo a confronto varie immagini di telecamere in zona. A rendere la situazione ancora più strana ci ha pensato la presenza in tutti i furti anche della figlioletta di 7 anni dei due coniugi. Dai video, infatti, a quanto pare la piccola verrebbe usata anche da palo. La custodia della minore è stata naturalmente revocata ai due genitori.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori