CONDIVIDI
Rocco Siffredi (©Getty Images)

Rocco Siffredi non è solo un esperto di cinema hard, ma anche un appassionato di motociclismo. Tra gli ospiti del Sic Day c’era anche lui, colpito dalla tragedia capitata a Marco Simoncelli il 23 ottobre 2011 a Sepang e dalla grande forza di volontà di suo papà Paolo, che ha deciso di proseguire l’avventura nel Motomondiale in nome di suo figlio.

Rocco Siffredi ricorda “il suo coraggio, la sua tenacia, il suo sorriso. Se ne sbatteva: non aveva paura di nessuno, e questa era la sua grandissima forza – ha detto in un’intervista a Diariodelweb.it -. Ho sempre detto che per diventare campioni bisogna avere tanta fortuna: lui era un grandissimo campione, ma sfortunato”.

L’attore a luci rosse, nonostante i tanti impegni, segue le gesta di Valentino Rossi, uno dei suoi beniamini. “Mi sembrava che Valentino ad un certo punto riuscisse a vincere il suo decimo Mondiale, ma devo dire che la concorrenza è agguerrita e forse il suo momento magico è passato, quindi ora si fa molto in salita. Però mi piace l’idea che lui non pensi mai che è troppo tardi”.

Rocco e Valentino sono ormai due veterani che non sembrano aver nessuna intenzione di lasciare la loro professione. “Io e lui abbiamo tre cose in comune. Primo, la fama nel mondo: ho appena firmato un contratto con un prodotto super internazionale, che ha comprato un miliardo di pagine sul web, e mi hanno detto che i primi tre italiani come popolarità nel mondo siamo io, Valentino e Berlusconi. Secondo, tutti e due abbiamo difficoltà a ritirarci, anche se io sono molto più vecchio. Terzo, abbiamo formato nello stesso periodo un’accademia per preparare i nostri successori del futuro. Forse ce n’è anche una quarta: che ci piace a tutti e due la patatina”.

Infine una battuta su Andrea Iannone che, secondo le dicerie mediatiche, sarebbe stato distratto dalla sua nuova fiamma Belen Rodriguez: “Iannò, tu sai che non funziona così: o la f… o il lavoro… Oppure vieni a fare il mio lavoro: ti do un consiglio, appena ti rompi le scatole e vuoi smettere, vieni da noi che ce ne sono di belle… Comunque hai scelto bene, complimenti, perché Belen è una grandissima donna – ha concluso Rocco Siffredi -, fa parte del mio parterre delle donne ideali”.