CONDIVIDI

MOTOR BIKE EXPO 2011 РSi è chiuso con un successo eccezionale il Motor Bike Expo 2011, la rassegna dedicata al motociclismo a 360°. Lo conferma anzitutto il numero delle presenze: oltre 120.000 i visitatori che hanno affollato Veronafiere nei tre giorni dell’expo, con un incremento del 20% rispetto alla scorsa edizione.

Unanime soddisfazione anche dagli 800 espositori che escono dalla manifestazione con risultati superiori alle previsioni, come evidenzia il project manager del salone, Francesco Agnoletto: “Dal Motor Bike Expo giungono segnali di fiducia sul futuro del motociclismo; prosegue inoltre l’onda lunga del segmento custom, al quale la nostra rassegna dedica sempre grande attenzione”.

“Un successo che conferma la capacità di Veronafiere – sottolinea il Presidente, Ettore Riello – di affiancarsi e condividere l’organizzazione di eventi, facendoli crescere e consolidandoli, come nel caso specifico di Motor Bike Expo: rassegna che in tre edizioni a Verona ha assunto una posizione di rilievo nel panorama europeo di settore e che contribuisce in modo sostanziale alla realizzazione degli obiettivi prefissati dal Piano industriale 2010-2014. Un’ ottima partenza per un nuovo anno pieno di sfide”.

Soddisfazione piena viene espressa anche dal direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani, che si sofferma sul valore che genera il Motor Bike Expo, stimato in oltre 20 milioni di Euro, una cifra che posiziona la manifestazione motociclistica ai vertici tra quelle organizzate nel quartiere veronese.

Favorito anche dalle eccellenti condizioni meteo, il Motor Bike Expo si è svolto in un clima festoso e coinvolgente che ha accomunato gli appassionati delle competizioni, della kustom kulture, del prodotto di serie. Anche ieri (domenica) il quartiere fieristico ha subito la pacifica invasione del pubblico, composto da famiglie che hanno individuato nell’evento un’occasione di svago domenicale.

Tra le motivazioni del grande successo assume un ruolo importante la presenza delle più importanti case motociclistiche che hanno esposto tutti i modelli delle rispettive gamme ma anche alcune anteprime assolute come il Ducati Diavel in versione Black Diamond e la Yamaha 1200 Super Ténéré nella versione bianca. A contendersi il platonico titolo di ”regina” del salone la Ducati Desmosedici GP nella livrea con il n. 46 di Valentino Rossi e la Vyrus 986 per la Moto 2.

Sono stati gli stessi protagonisti del custom internazionale, con la propria presenza e le proprie dichiarazioni di stima e gradimento, a confermare il ruolo di Motor Bike Expo come manifestazione di riferimento a livello europeo.

La crescita del salone si misura anche sulla presenza della stampa: oltre 400 i giornalisti accreditati con un afflusso degli inviati provenienti dall’estero mai registrato prima. Sull’onda del grande successo dell’edizione che si è appena conclusa, gli organizzatori guardano già al futuro: appuntamento quindi al 2012 per la quarta edizione.

Fonte: Motorbikeexpo.it