Soccorsi (foto dal web)

Una ragazza di 31anni ha accoltellato il fidanzato di 40 in preda alla gelosia per l’arrivo di una nuova commessa nel negozio dell’uomo. Dopo il ferimento, la donna ha cercato di dare la colpa ad uno straniero, ma i Carabinieri sono riuscite a risalire al vero responsabile.

Un gesto folle in preda ad una forte gelosia quello compiuto da una ragazza 31enne che ha accoltellato il proprio fidanzato di 40 anni. È accaduto a Firenze all’altezza di via della Vigna Nuova nella serata di giovedì, il tentato omicidio, secondo la ricostruzione degli inquirenti, sarebbe scaturito a seguito di una lite iniziata per la gelosia della donna. La discussione era nata, secondo quanto riportato dal quotidiano La Nazione, per l’arrivo di una nuova commessa nel negozio del fidanzato 40enne. La donna accoltella il fidanzato e chiama i soccorsi riferendo che ad agire sarebbe stato uno straniero allontanatosi dopo il tentato omicidio. I Carabinieri, a seguito delle indagini scattate immediatamente, sono risaliti alla 31enne che è stata arrestata ed accompagnata in carcere, mentre il fidanzato è ricoverato in ospedale in prognosi riservata.

Accoltella per gelosia il fidanzato: gelosa di una nuova commessa nel negozio dell’uomo

La gelosia per una nuova commessa arrivata nel negozio di cui è titolare il fidanzato. Questo il motivo che ha portato una ragazza di 31 anni a colpire il proprio compagno di 40 con una coltellata al petto all’altezza del cuore. I due, secondo la ricostruzione degli inquirenti, stavano discutendo all’altezza di via della Vigna Nuova a Firenze, quando la ragazza, a seguito dell’arrivo di un messaggio decide di allontanarsi. Il 40enne cerca di fermarla, ma la ragazza estrae un coltello, che aveva portato con se in borsa, e lo colpisce. Resasi conto della gravità della situazione, la ragazza chiama il 118 e quando i sanitari insieme alle forze dell’ordine arrivano sul posto, riporta la redazione de La Nazione, incolpa del tentato omicidio uno straniero che sarebbe fuggito immediatamente dopo l’accoltellamento. I Carabinieri giunti sul posto avviano le indagini per rintracciare il presunto responsabile, ma come riportato dal quotidiano fiorentino, rinvengono in un cestino della spazzatura il coltello sporco di sangue. Dopo aver ascoltato i testimoni, i militari dell’Arma stringono il cerchio sulla 31enne che poco dopo crolla confessando i fatti. Ora la responsabile si trova detenuta presso la casa circondariale di Sollicciano a Firenze con l’accusata di tentato omicidio e simulazione di reato, mentre il 40enne ferito dalla coltellata, che ha lesionato la parte esterna del cuore, è stato ricoverato all’ospedale Careggi in prognosi riservata.

Leggi anche —> Sciame sismico nella notte: registrate diverse scosse di terremoto

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori