CONDIVIDI
Sequestro patente uso telefonino alla guida
photo dal web

Ecco la verità sul messaggio Whatsapp che sta girando sul nuovo codice della strada in relazione all’utilizzo del telefonino alla guida
Se anche voi in questi giorni avete ricevuto il messaggio tramite Whatsapp che mette in allerta sul rischio di sospensione immediata della patente per chi usa il cellulare alla guida che dice esattamente: “‼‼‼Facciamo attenzione.
A partire da Martedì prossimo entrerà in vigore il nuovo codice della strada. Oggi è stato approvato l’articolo più pesante, ed è giusto così:
chiunque verrà sorpreso alla guida del veicolo, anche se è fermo 🚦 ai semafori o agli stop, con il cellulare 📲 o altri apparecchi
la sanzione è la seguente: ritiro immmediato della patente e una multa da 180 €uro fino a 680 €uro.*Quindi stiamo tutti molto attenti, organizziamoci con i viva voce e *se indossiamo gli auricolari ricordiamoci che un orecchio deve restare libero
Fai girare a manetta!”
Sappiate che è una vecchia e riciclata FAKE News.

Nel messaggio in circolazione su WhatsApp di vero c’è che le sanzioni saranno applicate sia verso chi userà il cellulare durante la guida, sia per coloro che consulteranno lo smartphone fermi al semaforo rosso. Ma quest’ultima non è affatto una condizione nuova in quanto, già l’attuale codice della strada lo prevede.

Ecco cosa prevede l’attuale e vigente codice della strada in relazione alla “Guida col cellulare”
Attualmente è vietato guidare con una sola mano sullo sterzo e l’altra intenta a maneggiare il cellulare, anche se questo viene semplicemente sorretto per parlare con il viva voce o per cercare un numero di telefono. Anche la telefonata di emergenza richiede all’automobilista di accostare per comporre il numero. Inoltre l’uso delle cuffiette è consentito a condizione che esse non occupino entrambe le orecchie, perchè il conducente deve poter sentire i rumori del traffico circostante, dei clacson e attuare le manovre d’emergenza quando richiesto. Chi oggi viene trovato con il cellulare in mano mentre guida subisce una multa da 160 a 646 euro (112 se si paga entro 5 giorni) oltre alla decurtazione di 5 punti dalla patente. La sospensione della patente, da uno a tre mesi, è prevista se viene compiuta un’ulteriore violazione nel corso di un biennio.

Le riforme sul codice della strada sono in piena analisi e al momento non siamo in grado di fornire dettagli precisi al riguardo.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori