CONDIVIDI
Tachimetro (©Getty Images)

La maggior parte dei tachimetri riporta 220-260 km/h di velocità massima, anche se le prestazioni delle auto sono ben al di sotto di questo limite. Vi siete mai chiesti il motivo?

In realtà la velocità media di molte auto è di 160 km/h, lasciando inutilizzato lo spazio del vostro tachimetro che segna i 190, i 220 e i 260 km/h. E’ una pratica delle case automobilistiche per produrre più comodamente ed economicamente tachimetri in serie. Non possono produrre un tachimetro diverso per ogni modello di auto, quindi meglio montare gli stessi tachimetri sia per i modelli a medie prestazioni sia per quelli ad alte prestazioni.

C’è anche una spiegazione psicologica: i tachimetri più alti fanno sembrare sportive le macchine lente, soddisfacendo (a mo’ di placebo…) i sogni inconsci dei proprietari. D’altronde è anche una questione di marketing e sicurezza. Se la velocità massima fosse di 130 km/h, guidando in autostrada l’ago del tachimetro arriverebbe al limite, fatto che potrebbe indurre una certa preoccupazione. Se invece il limite massimo segnato è di 230 km/h, l’ago resterà per lo più a metà, ben lontano dalle prestazioni massime della macchina e trasmettendo quindi più sicurezza.