CONDIVIDI

E’ positivo da 11 anni all’HIV. L’uomo, secondo la polizia, pur essendo consapevole della malattia continuava ad avere rapporti sessuali con diverse persone  senza adottare alcuna precauzione.  Al termine di un’indagine coordinata dalla Procura di Ancona, la polizia ha arrestato un uomo nel capoluogo marchigiano.

La persona che è finita in carcere, si chiama Claudio Pinti, autotrasportatore 36enne, si trova ora dietro le sbarre. Le potenziali vittime del contagio potrebbero essere 228. Morta l’ex moglie di Aids.

L’uomo sta negando l’evidenza e non vuole curarsi.  E’ stato arrestato per lesioni dolose gravissime dalla squadra mobile di Ancona in collaborazione con lo Sco della polizia. Gli investigatori lanceranno ora un appello per individuare le potenziali vittime, contattate da lui anche attraverso chat e social network.

La compagna attuale ha denunciato l’uomo e sono partite le indagini: “Sono stata defraudata della libertà di scegliere e ingannata rispetto alla patologia di cui è affetto

L’appello della polizia

“Per esigenze investigative – scrive in una nota la polizia – e per il rilevante interesse pubblico che potrebbe riguardare eventuali altre vittime di reato, la Squadra mobile di Ancona sta cercando di contattare coloro che abbiano eventualmente avuto incontri sessuali con il Pinti Claudio, di cui si divulga la fotografia. Chiunque fosse in possesso di notizie utili – chiedono gli agenti – è pregato di contattare con urgenza personale della polizia di Stato – Squadra mobile di Ancona, negli orari mattina o pomeriggio al numero 0712288595”.