CONDIVIDI
Norbert Feher
Il ‘Killer di Budrio’ Norbert Feher

Il ‘Killer di Budrio’ parla dalla sua cella di detenzione in Spagna e tira in ballo Dio per gli assassinii a sangue freddo compiuti nel 2017.

Aveva fatto parlare di se per gli efferati omicidi dei quali si era reso responsabile, ai quali era seguita una caccia nei suoi confronti durata per diverso tempo. Norbert Feher, noto come ‘Igor il russo’ e come ‘il killer di Budrio’, venne catturato in Spagna alla fine del 2017, dopo quasi 9 mesi di latitanza. Nel frattempo in numerosi programmi tv non si faceva altro che parlare di lui. Lo spietato assassino di nazionalità serba parla ora di quanto compiuto, direttamente dal carcere di Zuera, a Saragozza, dove è detenuto da dicembre per l’omicidio di due agenti della Guardia Civil spagnola oltre che di un agricoltore. Omicidi che si aggiungono a quelli del pensionato Pier Luigi Tartari (per il quale è forte il sospetto che lui ed altri tre complici ne abbiano causato il decesso durante una rapina in casa) e la guardia giurata Salvatore Chiaiese – entrambi deceduti nel 2015 – oltre al barista Paolo Fabbri e la guardia ambientale Valerio Verri.

Parla Norbert Feher, ed in carcere si comporta così

Il killer di Budrio afferma che gli omicidi delle sue ultime tre vittime in Spagna “sono stati un ordine diretto di Dio”. Lo riferisce il giornale iberico ‘La Comarca’, che riferisce di come tali parole siano state concesse a due psicologici che stanno seguendo l’uomo per verificarne la tenuta mentale. Norbert Feher ha risposto sia in italiano che in inglese e ha mostrato un atteggiamento collaborativo. La sua detenzione si svolge in un isolamento quasi completo, con pochissimi contatti con altri detenuti. Ma nei radi incontri concessi all’omicida, non si sono mai avuti incidenti. Per il resto, Norbert Feher preferisce allenarsi e leggere assiduamente i testi di religione e di storia che si trovano nella biblioteca del carcere.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori