CONDIVIDI
MXGP Pro

MXGP Pro | Aiuta Tony Cairoli a vincere il 10° titolo

Milestone dopo il buon MotoGP 18 ha deciso di lanciare anche MXGP Pro, il gioco che ci consegnerà tra le mani Cairoli e Herlings. Grazie al nuovo motore grafico Unreal Engine 4, che da un anno ha fatto irruzione nei titoli della casa milanese c’era grande attesa per questo gioco.

Possiamo anticiparvi che non è ancora il titolo perfetto che ci aspettavamo, ma possiamo dire che si vede una certa crescita positiva. Ci è piaciuto molto il Compound, una sorta di “palestra” fatta di dossi e fango dove poterci divertire nell’attesa di addentrarci nel vero gioco.

Il gioco merita, ma non entusiasma

Le modalità purtroppo restano le stesse e per ora continuiamo a vedere una mancanza di idee in tal senso. Graficamente MXGP Pro è molto cresciuto rispetto al suo predecessore. Migliorata anche la meccanica di gioco, sarà inoltre più complicato restare in piedi sulla moto dopo un volo se non si fa il giusto atterraggio.

Ancora scarsa l’intelligenza artificiale con i piloti che il più delle volte tendono a venirci addosso come se noi non esistessimo in pista. Inoltre i rider fanno più o meno sempre le stesse traiettorie, cosa abbastanza assurda nel motocross.

Presenti tutti i piloti della MXGP e della MX2 e anche tutti tracciati. Qualora lo vogliate quindi potrete dare una mano a Tony Cairoli a vincere il suo 10° titolo mondiale nel gioco grazie alla modalità campionato. Presente anche la solita modalità carriera, che in questo caso si suddivide tra standard e estrema (senza aiuti) dove potremo usare un pilota creato da noi.

Abbiamo deciso di attribuirgli un voto di 7,5. Il titolo è ben fatto e diverte, ma per le potenzialità che ha MXGP Pro potrebbe fare molto di più, quindi ci aspettiamo degli ulteriori passi avanti da parte di Milestone in futuro.

Antonio Russo