CONDIVIDI

Un uomo di 51 anni, Guido Zabena, residente in provincia di Torino è morto nella notte nel sottopassaggio della ferrovia Canavesana tra Feletto e Rivarolo. L’operaio stava tornando da lavoro quando, è rimasto bloccato con la sua Fiat Punto in un sottopasso che si stava allagando. Il dramma è avvenuto intorno alle 2:00 di notte mentre sulla zona si stava abbattendo un violento temporale. Il sottopassaggio tra Feletto e Rivarolo, nel Torinese, si è rapidamente allagato senza dare la possibilità all’uomo di uscire dal veicolo. Sull’incidente ora indagano i carabinieri della compagnia di Ivrea.

Il temporale, violentissimo, ha colpito in particolare proprio la zona tra Rivarolo, Feletto, Favria e Villanova Canavese. Numerose squadre dei vigili del fuoco sono state impegnate nelle operazioni di prosciugamento di cantine, garage, abitazioni al piano terra. Guido Zabena, accortosi tardi dell’allagamento del sottopasso, ha avuto anche il tempo di chiamare sua madre: “Nessuno viene a soccorrermi, ho paura di morire qui”, sono state le ultime parole. A riferirlo è la madre dell’uomo, Mariastella, 71 anni. “Mi ha telefonato col cellulare, l’acqua che entrava in auto e lui che non riusciva ad aprire il finestrino. Mi ha detto che aveva paura di morire…Gli ho detto stai tranquillo che adesso arriva papà”. Non è riuscito a sbloccare le portiere per tentare l’ultimo salvataggio ed è morto annegato poco dopo all’interno dell’abitacolo.