CONDIVIDI
Multe non pagate
Multe stradali © Getty Images

Negli ultimi giorni sta facendo molto discutere la possibilità da parte del nuovo ente che prenderà il posto di Equitalia, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione di poter prelevare i soldi dovuti direttamente dal conto corrente della persona in questione e di bloccarlo in caso di mancato adempimento di saldo del debito. In questo articolo andremo nello specifico delle multe stradali non pagate e capiremo quali sono i casi in cui l’ente potrà entrare direttamente sul conto della persone in questione.

Multe non pagate, la situazione

Stando a quanto si legge su Altroconsumo, ora sarà molto più facile per l’Agenzia delle Entrate poter accedere ai conti delle persone che devono i soldi allo Stato e controllare di fatto se c’è la possibilità di prelevare il denaro dovuto o procedere direttamente al pignoramento di quest’ultimo. Il blocco del conto non avverrà però automaticamente e nel caso in cui arriverà una multa dato che il contribuente riceverà dapprima una cartella esattoriale, dalla notifica della quale avrà circa 60 giorni di tempo per procedere al pagamento ed estinguere il debito in questione anche a rate o, nel caso non la ritenesse giusta, di provare a contestarla.

Per quanto riguarda le sanzioni fino a 1.000 euro il nuovo ente nato per la riscossione aspetterà 120 giorni prima di riscuotere il denaro in questione. Si tratta di una procedura più veloce rispetto al metodo utilizzato fino ad ora ma permetterà di non bloccare in maniera preventiva tutti i conti correnti, fattore che ha messo in crisi nel tempo diverse aziende che hanno trovato difficoltà poi nel corrispondere stipendi ai propri lavoratori o pagare i propri fornitori. L’eventuale pignoramento dovrà comunque arrivare tramite la richiesta alle autorità giudiziarie.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori