CONDIVIDI

Sul circuito di Misano Adriatico sono andati in scena gli Open Games, la manifestazione dedicata gli sport rigorosamente non a motore. Nonostante il freddo e qualche fiocco di neve 1.200 persone provenienti da tutta Italia sono scesi in pista per la tradizionale passeggiata podistica.

Domenica 25 febbraio Misano World Circuit ha aperto le porte agli Open Games. Alle 8.00 sulla pista del circuito è partita le seconda edizione di Italia HPV Championship, con i veicoli a “propulsione umana”. Alle 9,30 sono scesi in pista gli amanti del podismo per la tradizionale passeggiata, gara non competitiva di 4,20 chilometri, mentre alle 10.30 ha preso il via il 7° Gran Premio Città di Misano, organizzata da Misano Podismo, con la gara competitiva diecimila metri running. La gara è omologata FIDAL valevole per il 2° Campionato “Corri in Romagna” e per il 43° Calendario Mare Verde Monte.

Un podio decisamente internazionale che ha visto vincitori: primo classificato il keniota Joel Mwangi, seguito da Nije Nfamara proveniente dal Gambia e dall’ucraino Vasyl Matviychuk. Michele Cacaci di Forlì è il primo tra gli italiani. Nella categoria donne sono salite sul podio Anna Spagnoli di Forlì, Adha Munguleya dall’Uganda e terza un’altra romagnola Elena Briganti sempre di Forlì. A premiare Andrea Albani, managing director di MWC e Manuela Tonini Assessore al Turismo e allo Sport di Misano Adriatico.

Alle 12.00 ha preso il via il 1° MWC Skating Race Marathon, una delle novità dell’edizione 2018 della manifestazione, con circa 200 pattinatori, tra cui il campione Marco Zangarini, 32 titoli italiani e 13 europei, che si sta allenando per il mondiale di giugno 2018 in Francia.

Un grande evento per Misano e non solo

Gli Open Games sono nati nel 2013 con l’obiettivo di far conoscere l’autodromo ai misanesi e non solo. “Il circuito diventa in questa giornata un palcoscenico spettacolare e divertente dove migliaia di atleti si sfidano in discipline sportive alimentate non dai motori. Lo sport, qualsiasi esso sia, crea coesione e divertimento” dichiara soddisfatto Andrea Albani. “Uno scenario inconsueto aperto agli sportivi e alle famiglie che ogni anno cresce anche grazie alla collaborazione fattiva di tante società sportive coinvolte nell’iniziativa”.

“Gli Open Games hanno raggiunto una dimensione di rilievo nazionale, con tanta gente che arriva a Misano da tutta Italia con la volontà di unire la grande passione per lo sport alla curiosità di praticarla dentro un impianto come Misano World Circuit – ha detto il Sindaco di Misano Stefano Giannini -. Questo evento segna ulteriormente la collaborazione virtuosa tra pubblico e privato che negli ultimi anni ha fatto divenire la nostra città un punto di riferimento dello sport a livello internazionale”.