CONDIVIDI
(foto Twitter)
(foto Twitter)

 

 

Una Mercedes S 500 programmata con sistema Intelligent Drive ha percorso 100 km in completa autonomia da Mannheim a Pforzheim, nel versante sud-occidentale della Germania. Passa da qui la sfida della Casa tedesca a Google, con tutte le differenze tra i rispettivi prototipi a guida autonoma. La Mercedes S 500 Intelligent Drive, infatti, dispone di volante, pedali e altri controlli e comandi per il conducente, che all’occorrenza può intervenire sulla guida. E il suo percorso di prova non si è svolto su strade chiuse al traffico, ma attraverso aree urbane e rurali.

 
L’organizzazione tecnica del tragitto, tuttavia, è stata complessa. Gli ingegneri Mercedes hanno dovuto mettere a punto un software speciale utilizzando il sistema di mappe della Nokia, su cui è stato registrato il percorso centimetro per centimetro. Poi hanno elaborato ogni caratteristica planimetrica e altimetrica, con immagini 3D. Infine hanno fatto ricorso alle immagini aeree e ai dati LIDAR (Laser Imaging Detection and Ranging, una tecnica di telerilevamento che permette di determinare la distanza di un oggetto o di una superficie attraverso un impulso laser). In tal modo è stato possibile configurare il modello di realtà virtuale dettagliata su cui “cammina” la vettura.

 
La Mercedes S 500 Intelligent Drive è dotata di rilevatori radar anteriori e posteriori e di una telecamera stereoscopica che garantisce una visuale a 360°. Il bagagliaio ospita inoltre un apparato hardware con un software in grado di riconoscere automobili, biciclette e qualsiasi tipo di veicolo, ma anche pedoni, segnali orizzontali e verticali, semafori e edifici, azionando a seconda della circostanza freni, sterzo o acceleratore.

 

 

 

Redazione

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori