CONDIVIDI
photo by Worldwide-Auctioneers.com

Il 17 gennaio è stata messa all’asta la Mercedes-Benz 770K Grosser Open Tourer del 1939 appartenuta ad Adolf Hitler. L’automobile era stata messa in vendita da Worldwide Auctioneers a Scottsdale (Arizona).

Il proprietario si era anche impegnato a versare il 10% del ricavato a un programma sociale sull’Olocausto. Tuttavia, la vettura è rimasta invenduta. Non per mancanza di offerte, anzi. Il problema è che i 7 milioni di dollari messi sul piatto non sono stati ritenuti sufficienti. Un esperto aveva dichiarato a Fox News che l’auto valeva tra i 5 e i 7 milioni, che però non sono bastati. Ora il proprietario della Mercedes che fu di Hitler proseguirà le trattative private con il miglior offerte e poi, eventualmente, con altri soggetti interessati.

Il dittatore della Germania nazista utilizzò la vettura in diverse uscite ufficiali come l’incontro con Benito Mussolini o la parata della vittoria a Berlino. Ha sicuramente un grande valore economico, però per molti andrebbe demolita. E’ un’automobile appartenuta a uno dei più spietati leader politici della storia. Tutti sanno quanti milioni di persone sono morte a causa sua. La Mercedes in questione fu sequestrata dalle forze statunitensi in Francia alla fine della Seconda Guerra Mondiale (1945) e presto passò in mani private. È stata venduta più volte da allora.

Nel 1946 l’industriale Tom Austin la portò a Grenville in cambio di 1.800 dollari di tabacco da un belga la cui famiglia gestiva una fabbrica di sigarette. Il tabacco era una merce scarsa nell’Europa del dopoguerra. Nel 1949 il veicolo fu donato al Veterans of Foreign Wars Post, che ha tenuto la macchina fino al 1976. Steve Munson, collezionista di automobili del Kentucky, infatti la acquistò per 50.000 dollari. Fu lui a scoprire, dopo opportune ricerche, che effettivamente si trattava de mezzo di Hitler e non di altri leader nazisti.

Nel 1979 la famiglia Munson cedette il veicolo a dei collezionisti di auto dalla Georgia. Negli anni Ottanta fu Ralph Engelstad, collezionista di oggetti risalenti al nazismo e proprietario del Imperial Palace di Las Vegas, ad acquistarla. Nel 2002, dopo la sua morte, l’ex auto di Hitler fu rivenduta a un europeo e nel 2009 a un anonimo russo, ultimo proprietario. Questa Mercedes-Benz 770K Grosser Open Tourer era lunga 6 metri, larga 2, alta 1,8 e pesava circa 5 tonnellate. Era spinta da un potente motore 8 cilindri 7700 da 230 CV.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori