CONDIVIDI

FIAT MARCHIONNE – Rompere il sistema ingessato “dove tutti sanno che noi imprese italiane siamo fuori dalla competitività, non possiamo farcela, eppure tutti fanno finta di niente”. Sergio Marchionne lancia la sfida per la nuova Fiat: “cambiare le regole per garantire la Fiat e chi ci lavora. E’ l’unica strada. Non solo: a dire il vero è l’ultima strada”. La sfida, spiega l’ad di Fiat in una intervista a La Repubblica, è quella di aumentare i salari, arrivando “al livello della Germania e della Francia” e alla partecipazione degli utili ai dividendi. “Ma prima di parteciparli gli utili dobbiamo farli”, precisa l’ad. E dichiara: “Non c’è alternativa” al fatto che il nuovo contratto, dopo Pomigliano e Mirafiori (dove “il discorso è chiuso”), investirà anche Melfi e Cassino. “Non possiamo vivere in due mondi. Io spero che, visto l’accordo alla prova, non vorranno vivere nel secondo mondo nemmeno gli operai”.

Fonte: Apcom