CONDIVIDI
Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore ferito a Roma con un colpo di pistola (foto dal web)

Il giovane nuotatore Manuel Bortuzzo, rimasto paralizzato dopo essere stato raggiunto da un colpo di pistola, è tornato in acqua a 32 giorni dal ferimento. A diffondere la notizia è lo stesso Manuel con un video pubblicato sui social.

A poco più di un mese da quella tragica notte in cui è stato ferito “per errore” da un colpo di pistola mentre stava acquistando un pacco di sigarette in un distributore in compagnia della fidanzata, Manuel Bortuzzo è tornato in vasca. Il nuotatore di 19 anni, dopo essere stato dimesso dall’ospedale, è stato trasferito nel centro di riabilitazione Santa Lucia, dove oggi è tornato in acqua. A testimoniarlo è un video pubblicato sui social in cui si vede Manuel nuotare per la prima volta dopo il ferimento.

Manuel Bortuzzo torna a nuotare a poco più di un mese dal ferimento

Manuel Bortuzzo è finalmente tornato a nuotare. Il ragazzo di 19 anni ferito nella notte tra il 2 ed il 3 febbraio scorso da un colpo di pistola esploso davanti ad un distributore di tabacchi nel quartiere Axa di Roma ha iniziato la riabilitazione ed è tornato in vasca. Dimesso dall’ospedale San Camillo, dove è stato ricoverato la sera del ferimento, Manuel è stato trasferito nel centro di riabilitazione Santa Lucia, ed oggi è tornato in vasca nella piscina dell’istituto. A diffondere la notizia è lo stesso nuotatore in un video pubblicato sui social in cui afferma: “Ciao ragazzi, finalmente sono tornato in vasca oggi, un’emozione bellissima e da oggi inizia la mia riabilitazione in acqua. Un saluto a tutti e ci vediamo presto“. Il ragazzo, rimasto paralizzato dopo essere stato colpito dal proiettile, ha quindi ritrovato dopo 32 giorni la più grande passione della sua vita: il nuoto. A confermarlo è il papà di Manuel che ha spiegato: “Se gli togli – riporta la redazione de Il Messaggero le gambe e gli togli pure l’acqua, allora è finita. La piscina è il suo mondo, abbiamo scelto la clinica Santa Lucia proprio perché c’è una vasca di 25 metri, per lui è troppo importante tornare a nuotare. Lui ce la sta mettendo tutta, quello che le persone fanno in un mese Manuel è riuscito a farlo in una settimana. Affronta la terapia con tenacia, vuole uscirne al più presto“.

Leggi anche —> Manuel Bortuzzo lascia l’ospedale: “Sto sempre meglio”

La neuroriabilitazione continua 🏊🏻‍♂️….#tutticonmanuel

Pubblicato da TutticonManuel su Giovedì 7 marzo 2019

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori